rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca

Papa Francesco e l'anno della fede 2012-2013 voluto dal Papa emerito Benedetto XVI

Vaticano: Anno della fede esperienza di grazia che provoca i cristiani

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Con Papa Francesco Grande evento nell'Anno della Fede: celebrazione di chiusura dell'Anno della Fede.
Tutto si svolgerà Domenica 24-11-2013 in Piazza San Pietro di Città del Vaticano.
Una grande dimostrazione di vitalità e dinamismo dei credenti. E' stato questo l'Anno della Fede secondo mons. Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la promozione della Nuova Evangelizzazione che, il 18 novembre 2013 ha presentato in Sala Stampa Vaticana gli eventi conclusivi di questi dodici mesi, voluti da Benedetto XVI.
Domenica prossima, Papa Francesco consegnerà l'Esortazione apostolica "Evangelii gaudium" (la Gioia del Vangelo).
8 milioni e mezzo i pellegrini si sono recati presso la Tomba di Pietro durante l'Anno della Fede,con grande intensità dal popolo di Dio in ogni parte del mondo:"Spesso, abituati come siamo a evidenziare i fattori di crisi, dimentichiamo di guardare anche ai tanti segni positivi e di speranza che sono realmente presenti nella Chiesa".
Tanti i segni che hanno scandito questi dodici mesi. Tra tutti, mons. Fischella ricorda le numerose testimonianze delle minoranze cristiane in contesti di sofferenza e povertà e l'ora di Adorazione eucaristica contemporanea in tutto il mondo:"In quel momento Cristo è stato veramente il cuore del mondo.
Concluderanno l'Anno della Fede, voluto da Benedetto XVI e proseguito in sintonia spirituale e pastorale da Papa Francesco, tre eventi: il prossimo 21 novembre, la "Giornata pro orantibus" con la visita del Santo Padre al Monastero delle Monache Camaldolesi all'Aventino:"Il Papa si fermerà in preghiera con le monache, che in questi anni hanno aperto il loro monastero alla condivisione della lectio divina e della mensa dei poveri".
Un esempio quindi di come dalla preghiera sfoci il servizio ai poveri, ai deboli, a quanti sono nelle periferie".
Sabato 23 novembre sarà la volta della Giornata dei catecumeni con testimonianze dei neofiti che in Paesi come Italia e Francia, hanno un'età media tra i 20 e i 40 anni.
Il Papa incontrerà 500 adulti che si preparano a ricevere il Battesimo, provenienti da 47 Paesi del mondo:"Dalla Russia, dalla Moldavia, dalla Bosnia Erzegovina, dall'Egitto, dal Marocco, dall'Algeria, dalla Cina, dalla Mongolia, da Cuba… si sperimenterà, anche in questa circostanza, l'universalità della Chiesa".
Infine domenica prossima, 24 novembre, festa di Cristo Re, la Messa conclusiva dell'Anno della Fede, in Piazza San Pietro. Momenti salienti saranno l'esposizione per la prima volta dell'urna contenente frammenti delle reliquie dell'Apostolo Pietro e la consegna da parte di Papa Francesco dell'Esortazione Apostolica Evangelii gaudium, che sarà presentata ufficialmente alla stampa martedì 26 novembre:"Nel programma originario doveva essere consegnata la Lettera Enciclica di Papa Benedetto XVI.
Poi sappiamo cosa è avvenuto a febbraio, ciò che è avvenuto a marzo, e la decisione anche da parte del Santo Padre, Papa Francesco, di pubblicare la sua Enciclica sulla fede Lumen Fidei nel corso dell'anno. Quindi con l'Esortazione apostolica, l'Anno della Fede si conclude ma l'impegno continua con l'evangelizzazione".
L'Anno della Fede ha intensificato profondamente la devozione del Cav. Attilio di Sanza (Sa) della Diocesi di Teggiano-Policastro e di riferimento a Mons. Antonio De Luca col farlo avvicinare sempre di più alla Parola del Signore e della Madre Chiesa e ricordando di aver ricevuto per ben 2 volte la Benedizione Apostolica dal Papa Emerito Benedetto XVI tramite l'Assessore agli Affari Generali Mons. Peter B. Wells.
Infine i suoi saluti ed elogi vanno a Sua Santità Papa Francesco,alla Diocesi di Roma, alla Santa Sede-Vaticano,alla Diocesi di Napoli capeggiata da Sua Em. Rev. Card. Crescenzio Sepe e alla C.E.I. con gli Attuali Presidente Sua Em. Rev. Card. Angelo Bagnasco e Vice-Presidenti compreso Mons. Angelo Spinillo attuale Vescovo di Aversa e in precedenza Vescovo della Diocesi di Teggiano-Policastro.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Papa Francesco e l'anno della fede 2012-2013 voluto dal Papa emerito Benedetto XVI

SalernoToday è in caricamento