Parco giochi Arbostella, luci spente e bimbi al buio

Non c'è luce nel parco giochi dell'Arbostella. Il disservizio dura da una settimana e nessuno ha provveduto a riaccendere i lampioni. I bambini hanno rischiato più volte di cadere

Parco giochi Arbostella al buio

Non c'è luce al parco giochi dell'Arbostella: i lampioni sono spenti da una settimana, nessuno li ha riaccesi e i bambini che affollano altalene e scivoli si muovono a fatica, al buio, rischiando di cadere. Il parco di viale Giuseppe Verdi non è solo polmone verde cittadino ma anche base logistica per decine di fanciulli e punto di ritrovo serale per le famiglie della zona orientale, alla ricerca di tranquillità e di un'alternativa al vicino Parco del Mercatello. Da alcune sere, però, il parco giochi dell'Arbostella è rimasto all'improvviso sprovvisto di illuminazione. I bambini hanno fantasia e alcuni di loro hanno proposto una variazione al tema: "Vogliamo giocare a mosca cieca?". I genitori, invece, sono preoccupati, perché devono fare attenzione a non perderli. Se i lampioni del parco restano spenti, la penombra e poi il buio pesto avvolgono le giostrine tra le ore 20 e le 20.30. La luna piena delle ultime sere e il fascio di luce che proviene da fari accesi in strada sono solo un palliativo. Riescono, infatti, ad illuminare parzialmente le giostrine posizionate all'ingresso del parco ma non quelle che confinano con i vicini binari della stazione ferroviaria.

Pure questo è un pericolo, talvolta sottovalutato: un viale di pochi metri, che conduce poi alle scalette del sottopasso, separa due cancelli secondari: il primo appartiene al parco giochi e l'altro conduce all'ingresso della stazione metro Arbostella. Di giorno e anche di sera sono tutti e due aperti e non vigilati. La fantasia dei bambini talvolta "galoppa" e alcuni di loro, oltre che proporre il nuovo gioco "mosca cieca", hanno anche tentato un'escursione nelle vicinanze della stazione metro. Gli ingressi non sono sorvegliati, non ci sono custodi. I vigili urbani intervengono solo nella tarda serata, quando c'è bisogno di chiudere i varchi d'ingresso del parco e del sottopasso (lato Nord e Sud). Mancano le luci e manca all'appello uno scivolo: quello rotto è stato rimosso alcuni mesi fa ma non è mai stato sostituito con uno scivolo nuovo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

  • Decreto del 4 dicembre: che cosa succederà a Natale, le indiscrezioni

Torna su
SalernoToday è in caricamento