menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La coppia e Petta- Foto Fb

La coppia e Petta- Foto Fb

Fiocco rosa al Ruggi, partorisce dopo 4 aborti: gioia per la nascita di Rosa

Commossi e grati, i genitori della piccola che hanno trovato nel dottor Raffaele Petta, direttore del reparto Gravidanza a rischio dell'ospedale di via San Leonardo, un vero angelo custode

Fiocco rosa al Ruggi: dopo tante difficoltà, è venuta alla luce la piccola Rosa, nella notte tra il 16 e il 17 giugno. Commossi e grati, i genitori della piccola che hanno trovato nel dottor Raffaele Petta, direttore del reparto Gravidanza a rischio dell'ospedale di via San Leonardo, un vero angelo custode. "Dal 2012 ho subito 4 aborti perchè i bambini alla 12° settinana non riuscivano a farcela - racconta la mamma, Giovanna Aloi- Nel febbraio scorso, ho conosciuto il dottor Petta, medico unico non solo per la sua professionalità, ma anche per la sua umanità: a seguito di numerosi accertamenti, sono stata sottoposta a Fivet e terapia innovativa per la poliabortiva presso un'altra struttura. Devo dire che c'è stata un'ottima sinergia tra il reparto Gravidanza a rischio e il centro".

Il 23 maggio, la signora Giovanna è stata ricoverata d'urgenza presso il reparto del Ruggi e dopo circa un mese, a 37 settimane+1 ha partorito: "Quella sera ho avuto il distacco della placenta e perdevo sangue e liquidi: ho avuto uno spavento forte perchè il dottor Petta era sull'aereo di ritorno da un convegno all'estero e mi avrebbe operata un altro medico, in quanto occorreva un cesareo di urgenza - ricorda la neo-mamma-  Arrivata davanti alla sala operatoria, trovai con mia sorpresa il dottor Petta che, atterrato, era corso in ospedale per accertarsi delle mie condizioni di salute e, pur non operandomi lui perchè non di turno, mi è stato vicino tutto il tempo, tranquillizzandomi. Io sono di Ischia e ho conosciuto diversi medici e ospedali: nessuno è mai stato umano come il dottor Petta. Dopo cinque lunghi anni, sono diventata mamma", ha concluso, con gli occhi lucidi, la signora Aloi. Dal canto suo, il dottor Petta non ha potuto rilasciare dichiarazioni perchè non autorizzato dalla direzione del Ruggi.

Il messaggio dei coniugi Aloi per Petta

Carissimo dottore i nostri ringraziamenti non saranno mai abbastanza per tutto ciò che lei hai fatto per noi . Dopo 4 aborti lei è riuscito a darmi di nuovo la speranza e pian piano giorno dopo giorno mese dopo mese, è riuscito a realizzare il mio sogno!!!! La sua professionalità e la sua dolcezza sono cose rare e questo lo posso dire con certezza dopo aver conosciuto tanti medici prima di lei. Grazie di tutto lei è e sarà sempre il nostro angelo custode.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

social

Dopo il "Zitt!" arriva la festa anche per Raffaele il Vikingo

social

Salerno: apre "Osteria di Pescheria", "Pizzicorio" diventa anche bar

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento