rotate-mobile
Cronaca

"No al massacro pasquale degli agnelli": animalisti in campo

Veg in Campania: "L’invito ad una riflessione su quanto accade a questi giovanissimi animali (ed ovviamente non solo a loro) è rivolto a tutti, ma in particolare a chi, da cristiano, ritiene di festeggiare una Pasqua di pace e misericordia"

Cartelloni, croci e materiale informativo: tutto pronto per i presidi di sensibilizzazione contro il massacro pasquale degli agnelli e per la promozione del veganismo. Dalle ore 10 alle 13 circa, domenica 29 marzo, davanti a diverse chiese di Salerno centro, gli attivisti partendo dalla stazione, faranno una "passeggiata" lungo il corso pedonale e il lungomare, fino al centro storico per invitare i cittadini a non mangiare gli agnelli a Pasqua.

"Sono circa 4 milioni gli agnelli uccisi ogni anno in Italia, tra quelli esportati dall'Est Europa e quelli allevati in Italia, e di questi circa 800.000 sono uccisi solo in questo periodo. - spiegano gli animalisti di Veg in Campania-  L’invito ad una riflessione su quanto accade a questi giovanissimi animali (ed ovviamente non solo a loro) è rivolto a tutti, ma in particolare a chi, da cristiano, ritiene di festeggiare una Pasqua di pace e misericordia e si ritrova, ignaro o indifferente, a consumare un piatto che racchiude violenza e privazione del dono essenziale della vita", hanno concluso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"No al massacro pasquale degli agnelli": animalisti in campo

SalernoToday è in caricamento