Blitz della Dia ad Albanella: arrestato un candidato sindaco

Pasquale Mirarchi è stato tratto in arresto, nella flagranza del reato, con l'accusa di detenzione di arma da sparo clandestina

Mirarchi- foto Fb

E' scattata questa mattina, una perquisizione emessa dalla Dda di Salerno ed eseguita dagli uomini della Dia, coordinati dal Tenente Colonnello Giulio Pini presso l'abitazione e l'azienda di allevamento di un candidato sindaco del comune di Albanella, Pasquale Mirarchi. L’operazione della Dia è strettamente collegata all’indagine che in queste ore si è svolta a Roccadaspide, presso la sede di una società della zona, per l’eventuale acquisizione di documenti utili: l’attività dell’Antimafia sarebbe collegata al Comune di Agropoli, al filone Alfieri/ Coppola. 

L'arresto

Nel corso della perquisizione a carico di Mirarchi, è stata rinvenuta una pistola con matricola abrasa e, per questo motivo, il candidato sindaco di Albanella è stato tratto in arresto, nella flagranza del reato, con l'accusa di detenzione di arma da sparo clandestina.

Potrebbe interessarti

  • "Aiuto, abbiamo la casa invasa da serpenti": incubo per una famiglia di Teggiano

  • Battipaglia, serpente a spasso in via De Amicis: l'appello

  • Mare sporco a Salerno: denunce e proteste dei cittadini

  • Sette cartomanti in poche centinaia di metri: nuova "invasione" sul lungomare

I più letti della settimana

  • Lutto a Salerno, morto il medico-pediatra Luca Budetta

  • Colto da malore appena arriva in azienda: morto 49enne ad Atena Lucana

  • Incidente a Giovi: è morta Eleonora, l'amica della famiglia Scannapieco

  • Idrante usato per allontanare dei giovani: scoppia il caso a "Baccanalia"

  • Incidente a Giovi: ecco le condizioni di salute dei quattro feriti

Torna su
SalernoToday è in caricamento