Blitz della Dia ad Albanella: arrestato un candidato sindaco

Pasquale Mirarchi è stato tratto in arresto, nella flagranza del reato, con l'accusa di detenzione di arma da sparo clandestina

Mirarchi- foto Fb

E' scattata questa mattina, una perquisizione emessa dalla Dda di Salerno ed eseguita dagli uomini della Dia, coordinati dal Tenente Colonnello Giulio Pini presso l'abitazione e l'azienda di allevamento di un candidato sindaco del comune di Albanella, Pasquale Mirarchi. L’operazione della Dia è strettamente collegata all’indagine che in queste ore si è svolta a Roccadaspide, presso la sede di una società della zona, per l’eventuale acquisizione di documenti utili: l’attività dell’Antimafia sarebbe collegata al Comune di Agropoli, al filone Alfieri/ Coppola. 

L'arresto

Nel corso della perquisizione a carico di Mirarchi, è stata rinvenuta una pistola con matricola abrasa e, per questo motivo, il candidato sindaco di Albanella è stato tratto in arresto, nella flagranza del reato, con l'accusa di detenzione di arma da sparo clandestina.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente a Baronissi: morto un 21enne, un arresto per guida in stato di ebbrezza

  • Agropoli, rubata la salma di Pasquale Picariello: familiari sotto choc

  • Incidente mortale a Baronissi, il ragazzo che guidava interrogato dal gip: "Non ricordo nulla"

  • Via Pietro del Pezzo: rissa in pizzeria, intervengono i carabinieri

  • Delitto di Baronissi, l'imputato "cosciente ma con disturbi della personalità"

  • Morte di Melissa La Rocca, le parole della sua prof a una settimana dalla tragedia

Torna su
SalernoToday è in caricamento