menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pasti all’ospedale di Sapri: tutto in regola per i carabinieri del Nas

La soddisfazione di Squillante: "Con questo verbale é stata messa la parola fine su quelle sterili ed inutili polemiche messe in piedi ad arte da certi signori. Basta screditare il presidio ospedaliero"

Una buona notizia per i degenti dell’ospedale di Sapri. I carabinieri del Nas di Salerno, nei giorni scorsi, a seguito di alcune segnalazioni, hanno effettuato una visita ispettiva presso il presidio ospedaliero “Dell’Immacolata” per verificare il vitto dei degenti. Nel corso del sopralluogo il direttore sanitario la dottoressa Maria Ruocco ha spiegato il funzionamento della somministrazione dei pasti. In particolare ha precisato che la somministrazione è gestita, sin dal 2003, con regolare capitolato d’appalto, da una società esterna con sede a Trento e punto di cottura a Vallo della Lucania.

Durante l’attività ispettiva i carabinieri hanno verificato anche le condizioni igienico sanitarie del punto di confezionamento dei pasti ubicato al piano terra del presidio ospedaliero constatando che lo stesso è regolarmente provvisto di autorizzazione sanitaria rilasciata dal Comune di Sapri. In occasione della verifica i militari non hanno rinvenuto alimenti scaduti o in cattivo stato di conservazione. Hanno rilevato, inoltre, che nella distribuzione dei pasti all’interno della struttura questi risultavano essere già rigenerati e posizionati, mediante vassoi d’acciaio all’interno di termocarrelli, con temperatura stabilizzata,  trasportati nei vari reparti da personale qualificato.

“Devo registrare con viva soddisfazione  - dichiara il manager Antonio Squillante - come anche da parte dei carabinieri del Nas si sia potuto verificare che i pasti somministrati ai degenti rispondono a tutte le norme e le prescrizioni inserite nel capitolato di appalto. Di ciò devo dare atto al direttore sanitario Ruocco e alla commissione mensa che si occupano della verifica del vitto giornaliero, della preparazione fino alla distribuzione ai degenti”.

"Credo che con questo verbale - prosegue il manager Squillante - é stata messa la parola fine su quelle sterili ed inutili polemiche messe in piedi ad arte da certi signori che, evidentemente, non avendo altre cose da fare si mettono a scrivere comunicati stampa inutili e falsi che hanno il solo scopo di gettare discredito sul nostro sistema sanitario, che sicuramente non é perfetto, ma tutti i santi giorni assiste migliaia di persone e salva moltissime vite umane. Personalmente dico basta a questi signori e li invito, prima di fare polemiche inutili, a chiedersi cosa loro hanno e stanno concretamente facendo per migliorare la nostra società".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento