rotate-mobile
Lunedì, 8 Agosto 2022
Cronaca

Pedopornografia: scovata la comunità virtuale dell'orrore, un arresto a Salerno

Uno degli arrestati è stato messo in manette a Salerno. Si tratta di un disoccupato di 51 anni, trovato in possesso di 2 mila video pedopornografici

Per la prima volta in Italia, nell'ambito di un'inchiesta su divulgazione e distribuzione di materiale pedopornografico su internet, viene contestata anche l'associazione per delinquere. Tre persone sono state arrestate dalla Polizia di Stato di Catania ed altre 14 persone risultano indagate. Dall'operazione "Cloud" sarebbe emerso infatti che lo scambio di materiale pedopornografico avveniva in un gruppo "chiuso, strutturato online e non accessibile a chi non faceva parte del loro giro". 

Uno degli arrestati è stato messo in manette a Salerno. Si tratta di un disoccupato di 51 anni, trovato in possesso di 2 mila video pedopornografici. Nell'ambito delle indagini, sono state trovate immagini e video di natura pedopornografica, con minorenni coinvolti anche in scene di sesso con animali e sottoposti a tortura.

Grazie ad un'attività sottocopertura. è stato possibile individuare una vera e propria "comunità virtuale" tra utenti del web che, protetti dall'anonimato e favoriti dalla dimestichezza dei vari servizi di 'cloud storage' offerti in rete, li utilizzavano per scambiare il materiale raccappriciante e per dar vita ad archivi che venivano incrementati progressivamente. Nell'inchiesta è stato accertato che numerosi contatti avvenivano tra persone di nazionalità diverse, mentre sul territorio nazionale le città interessate sono Milano, Cremona, Ascoli Piceno, Varese, Salerno, Napoli, Nuoro, Rieti e Treviso. Nel complesso, ad una prima verifica effettuata in sede di perquisizione informatica, su hard disk e servizi di cloud storage risulta rinvenuto un milione circa di immagini e video di natura pedopornografica. Va, tuttavia, evidenziato che, essendo ancora in corso gli accertamenti tecnici sul materiale sequestrato, la cifra indicata è senz’altro approssimativa per difetto, pur rappresentando allo stato  il maggior quantitativo di materiale pedopornografico rilevato in occasione di attività di polizia giudiziaria. Orrore allo stato puro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedopornografia: scovata la comunità virtuale dell'orrore, un arresto a Salerno

SalernoToday è in caricamento