Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca

San Matteo in pellegrinaggio nelle parrocchie: ecco come cambia la festa

A poche settimane dall'Alzata del Panno don Michele Pecoraro annuncia tre importanti novità sulle celebrazioni religiose che saranno organizzate in vista della processione del Santo Patrono

A poche settimane dall’Alzata del Panno per l’avvio delle celebrazioni in occasione della Festa del Santo Patrono di Salerno il parroco del Duomo don Michele Pecoraro annuncia tre novità, che riguardano proprio i festeggiamenti per San Matteo (la processione, come ogni anno, si svolgerà il 21 settembre). Venti giorni fa, infatti, si è riunito per la prima volta il Comitato per la festa che lo aiuterà nell’organizzazione. “E’ chiaro – conferma il parroco in un’intervista a Il Mattino - che seguiremo la falsariga dello scorso anno”. Ma ecco cosa cambierà quest’anno. “Miglioreremo il sistema wi-fi, impiantato lungo tutto il percorso della processione per consentire a chiunque di seguire la preghiera, in qualsiasi momento e ovunque si trovi. In cattedrale stabiliremo una cabina di regia da cui alcuni personaggi salernitani leggeranno brani del Vangelo di Matteo o letture dedicata al patrono durante la processione”.

Ma la novità più importante è sicuramente un’altra. Nei giorni che precedono la festa, infatti, la statua di San Matteo compirà un vero e proprio “peregrinatio” in tre parrocchie della zona orientale di Salerno. “San Matteo – anticipa don Michele – uscirà dal Duomo per essere accolto da altre comunità. Non era mai successo prima. Non consideriamo la festa come un evento fine e a se stesso, che finisce lì, ma come un mezzo per stimolarci ad una verifica personale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Matteo in pellegrinaggio nelle parrocchie: ecco come cambia la festa
SalernoToday è in caricamento