menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco Francesco Morra

Il sindaco Francesco Morra

Pellezzano, la Provincia diffida “Fastweb”: a breve la riapertura di via Nofilo

Dai sopralluoghi effettuati è emerso che la società di telecomunicazioni “Fastweb Spa”, avrebbe causato il danneggiamento del ponticello lungo via Nofilo per eseguire alcuni lavori relativi all’installazione della fibra ottica

Sembra, finalmente, giungere al termine il disagio alla circolazione stradale sul tratto di via Nofilo alla frazione Cologna di Pellezzano, nei pressi di un ponte che attraversa la zona di competenza. A seguito delle segnalazioni effettuate dal sindaco Francesco Morra, che in più occasioni ha sollecitato la Provincia di Salerno alla riapertura del tratto di strada, considerati gli evidenti disagi alla circolazione veicolare sulla rampa nord verso la strada regionale di via Nofilo, la cui circolazione veicolare è stata interdetta da circa un mese, i competenti organismi provinciali hanno eseguito i controlli del caso.

I controlli

Dai sopralluoghi effettuati è emerso che la società di telecomunicazioni “Fastweb Spa”, avrebbe causato il danneggiamento del ponticello lungo via Nofilo per eseguire alcuni lavori relativi all’installazione della fibra ottica nel Comune di Pellezzano. L’ufficio tecnico provinciale, ha poi accertato che – si legge nella nota della Provincia di Salerno - nel corso dei lavori, la “Fastweb spa ha effettuato il taglio, per circa due metri, delle armature in acciaio superiori e dell’intero spessore della soletta strutturale del ponte, danneggiandolo e pregiudicandone la stabilità. La stessa società di telecomunicazioni ha poi chiuso il taglio effettuato nella soletta in modo maldestro, effettuando il riempimento con il materiale di risulta e, sigillando il tutto, con uno strato di tappetino bituminoso”. Tale danno, secondo quanto indicato dalla nota della Provincia “è stato occultato al Servizio Demanio, a causa del frettoloso ed inefficace ripristino effettuato dopo aver tagliato le struttura e, ancora una volta, in seguito ad un primo cedimento della lesione prodottasi a distanza di qualche mese, allorquando la stessa società, al solo scopo dell’ottenimento dello svincolo della polizza fideiussoria, ha provveduto, di nuovo, a ricoprire con tappetino bituminoso la vistosa lesione riapertasi”.

La diffida

Per tale ragione, la Provincia ha diffidato la “Fastweb spa” ad attivarsi, entro e non oltre 10 giorni dalla ricezione della comunicazione, al fine del ripristino delle strutture danneggiate, previa specifica progettazione finalizzata ad ottenere le propedeutiche autorizzazioni di legge, in primis del Genio Civile e, successivamente, dell’Ufficio tecnico provinciale. E’ stato anche fissato l’ulteriore termine di 60 giorni, entro il quale le opere di ripristino dovranno essere regolarmente collaudate da parte di un tecnico abilitato incaricato dalla “Fastweb spa” al fine di consentire la riapertura al traffico veicolare del tratto stradale di via Nofilo. Se dovessero decorrere infruttuosamente i termini indicati, l’ufficio tecnico della Provincia procederà in danno all’esecuzione delle opere e delle attività tecniche connesse, con addebito delle spese a carico della “Fastweb spa”. Al Comune di Pellezzano è stata trasmessa la nota della Provincia, per opportuna e dovuta conoscenza, affinchè l’ente possa determinare la stima dei danni diretti ed indiretti nel periodo di chiusura del ponte, in termini di tempi di percorrenza e di usura del manto delle strade comunali, addebitandole alla “Fastweb spa”. Il primo Cittadino, Morra, ha ringraziato l’Ufficio Tecnico della Provincia, augurandosi che l’apertura della strada in questione possa verificarsi in tempi brevi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento