Sequestro a Perito: blitz della polizia ambientale in una azienda zootecnica

I militari hanno scoperto fuoriuscita di liquami dalle tubazioni, un mix di soda caustica, detergenti, acqua di lavaggio del caseificio. Tutto veniva riversato nel terreno

La Polizia Ambientale della Guardia Costiera di Agropoli ha sottoposto a sequestro preventivo un’azienda zootecnica di Perito. L'azienda, che ospita oltre 400 capi bufalini, utilizzava - secondo l'accusa - un impianto di irrigazione non idoneo.

I dettagli

I militari hanno scoperto fuoriuscita di liquami dalle tubazioni, un mix di soda caustica, detergenti, acqua di lavaggio del caseificio. Tutto veniva riversato nel terreno. L'azienda era anche sprovvista di una sistema che potesse regimentare le acque piovane. Liquami riversati in un affluente del fiume Alento.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Campania, parte la zona gialla "rinforzata": ecco cosa si potrà fare (e cosa no)

  • Angri, tonnellata di hashish nascosta sotto ponte autostrada: camionista condannato

  • Strada ghiacciata, incidente a catena in autostrada a Pontecagnano: quattro i feriti

  • In Campania il numero dei vaccinati è maggiore dei vaccini arrivati: la Regione si affretta a chiarire

  • Vaccino ad amici e parenti, indaga la Procura di Salerno: intervengono i Nas

  • Terremoto nel Salernitano, parla il sindaco di Bracigliano: "Un boato"

Torna su
SalernoToday è in caricamento