Cronaca via San Leonardo (SA)

Salernitana calcio, perquisita la sede: avviso di garanzia per Lombardi e Rispoli

Avviso di garanzia per Lombardi e Rispoli, accusati di calunnia. Il blitz lunedì mattina ad opera della guardia di finanza. La società: "gli accertamenti hanno origine da una denuncia presentata dal club"

 Sembrano senza fine le tormentate vicende della Salernitana. Nella mattinata di ieri, intorno alle 8 e 30, le fiamme gialle del nucleo tributario hanno perquisito la sede del club e hanno notificato due avvisi di garanzia nei confronti del presidente Antonio Lombardi e dell'ex amministratore unico della società Francesco Rispoli. L'accusa, stando a quanto emerso delle indagini, è per entrambi di calunnia.

Il provvedimento é stato emesso su disposizione della procura della Repubblica di Vallo della Lucania, in seguito ad una

denuncia presentata in precedenza proprio da Lombardi e Rispoli che avevano lamentato lo smarrimento di due assegni di pagamento rivolti a due ex tesserati del club. Secondo gli inquirenti però i due avrebbero dichiarato il falso in quanto gli assegni non sarebbero mai partiti. Da qui la perquisizione da parte degli uomini della guardia di finanza.

La Salernitana calcio, in una nota diffusa successivamente, ha dichiarato che ”gli accertamenti hanno origine da una denuncia presentata dalla società circa un anno fa. E’ interesse del club – si legge nella nota – he l’attività istruttoria avviata dall’autorità giudiziaria si completi nel piu’ breve tempo possibile”. Si attendono ulteriori sviluppi nella vicenda, mentre prosegue il lavoro degli inquirenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salernitana calcio, perquisita la sede: avviso di garanzia per Lombardi e Rispoli

SalernoToday è in caricamento