menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pesca di frodo sul Sele: pioggia di denunce con i controlli dell'Enpa

Brutta Pasqua per tre pescatori di frodo sorpresi lungo le sponde del fiume Sele nelle ore notturne di sabato a pescare anguille

Brutta Pasqua per tre pescatori di anguille sorpresi lungo le sponde del fiume Sele nelle ore notturne di sabato. Il blitz delle guardie dell'Enpa di Salerno ha consentito la loro identificazione: i tre pescavano con l’aiuto di un ombrello e gomitolo di vermi (la cosiddetta mazzetta). E' bene ricordare che la pesca all’anguilla è vietata su tutto il territorio regionale a causa della forte diminuzione di questa specie, dovuta all’eccessiva pesca e alle opere umane che non permettono le emigrazioni.

Sempre l'Enpa ha verbalizzato due pescatori sprovvisti di licenza, mentre ad Altavilla  sono stati intercettati due cacciatori intenti ad addestrare cani, due dei quali sprovvisti di chip. Le guardie, durante il tragitto, si sono imbattute in uno scarico di liquami e residui liquidi della sala di mungitura di un allevamento bufalino che fuoriscivano da un tubo nascosto che sfociava nel canal fosso adiacente la strada. Allertati i carabinieri, mentre la protezione animali ha proseguito fino a giungere sul campo coltivato a foraggio dove vi erano i cacciatori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Salute

Moderna e Pfizer: ecco cosa cambia da lunedì

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento