Pesca illegale a Santa Maria di Castellabate: una denuncia, blitz della Guardia Costiera

In tale zona non è consentita alcuna attività umana, perfino l'accesso è proibito: sotto sequestro penale, dunque, l'attrezzatura del pescatore

Guardia costiera in azione. Nell’ambito dei controlli disposti dall’ufficio circondariale marittimo di Agropoli, all’interno dell’area marina protetta di Santa Maria di Castellabate, non l'ha fatta franca un pescatore professionista, denunciato alla Procura della Repubblica di Vallo della Lucania, per illeciti circa l’utilizzo di attrezzature da pesca non consentite, in quanto posizionate all’interno dell’area marina protetta e nella zona A, classificata di riserva integrale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In tale zona non è consentita alcuna attività umana, perfino l’accesso è proibito: sotto sequestro penale, dunque, l'attrezzatura del pescatore, colto in flagrante dalla Guardia Costiera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 27 nuovi contagi in Campania: il bollettino

  • Muore folgorata in casa, la difesa dell'elettricista: "Indagate tutti i familiari"

  • Covid-19: 5 nuovi contagi in Campania, i dati del bollettino

  • "Non mi dai da bere? Ti accoltello": un arresto a Torrione, beccato anche uno spacciatore

  • Incidente mortale nella notte, Cava: giovane centauro perde la vita

  • Covid-19, De Luca: "In Campania fatto miracolo". E annuncia: "Vaccino contro tumore"

Torna su
SalernoToday è in caricamento