Pesca illegale a Santa Maria di Castellabate: una denuncia, blitz della Guardia Costiera

In tale zona non è consentita alcuna attività umana, perfino l'accesso è proibito: sotto sequestro penale, dunque, l'attrezzatura del pescatore

Guardia costiera in azione. Nell’ambito dei controlli disposti dall’ufficio circondariale marittimo di Agropoli, all’interno dell’area marina protetta di Santa Maria di Castellabate, non l'ha fatta franca un pescatore professionista, denunciato alla Procura della Repubblica di Vallo della Lucania, per illeciti circa l’utilizzo di attrezzature da pesca non consentite, in quanto posizionate all’interno dell’area marina protetta e nella zona A, classificata di riserva integrale.

In tale zona non è consentita alcuna attività umana, perfino l’accesso è proibito: sotto sequestro penale, dunque, l'attrezzatura del pescatore, colto in flagrante dalla Guardia Costiera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Sant'Egidio, donna muore folgorata nella doccia

  • Colto da malore mentre l'amico fa benzina: muore 30enne a San Mango Piemonte

  • Morto investito da un treno, la sorella: "Vorrei abbracciare chi ha avuto il cuore di mio fratello"

  • Paura nel Golfo di Policastro, registrate quattro scosse di terremoto in mare

  • Incidente sulla Cilentana, muore anche la 17enne di Albanella

  • Incidente a Cassino, grave don Antonio Agovino di Sarno: i fedeli si riuniscono in preghiera

Torna su
SalernoToday è in caricamento