Pesca illegale ad Atrani, fermate quattro imbarcazioni

Maxi operazione della guardia di finanza: il pescato, ritenuto idoneo al consumo umano, è stato donato ad istituti caritatevoli del territorio provinciale

Una motovedetta della guardia di finanza

Quattro unità da pesca sono state sorprese, nelle acque del golfo di Atrani, con le reti ancora calate in mare per la pesca a strascico sotto costa, attività vietata entro un miglio e mezzo appunto dalla costa. I pescherecci sono stati sorpresi e fermati dalle motovedette della guardia di finanza di Salerno: le fiamme gialle hanno quindi traghettato le imbarcazioni presso il porto di Amalfi dove sono stati elevati i verbali ed è scattato il sequestro delle reti e del pesce pescato.

I prodotti ittici finiti sotto sequestro sono stati quindi analizzati dai veterinari dell'Asl Salerno, che li hanno ritenuti idonei al consumo umano: gli esemplari pescati sono stati quindi donati ad istituti caritatevoli della provincia di Salerno. Oltre al sequestro degli attrezzi e del pescato, ai trasgressori sono state erogate sanzioni amministrative per complessivi 16mila Euro, oltre alla trascrizione dei punti di penalità sui titoli professionali a carico dei comandanti, come previsto dalle recenti innovazioni legislative.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Striscia la Notizia a Salerno: pazienti oncologici rinunciano agli esami per il blocco delle convenzioni

  • Si schianta con l'auto contro un albero: morta la 24enne di Auletta

  • Festa dell'Immacolata: non c'è il pienone in Campania, l'allarme dell'Abbac

  • La banda dell'Audi: è caccia ai ladri che svaligiano case di Salerno e provincia

  • Piazza della Libertà, i lavori saranno completati dalla "Rcm" di Rainone

  • “Si è spento serenamente”, ma l'uomo è vivo: Sarno tappezzata di "falsi" manifesti

Torna su
SalernoToday è in caricamento