Costiera, acciuffata la "primula rossa" dei pescatori di frodo

Da 10 anni, il pescatore sfuggiva puntualmente alla Capitaneria. M.L. aveva trenta esemplari di tonno rosso di circa 1 kg l'uno e della lunghezza di 30 centimetri

Continuano i controlli della Guardia Costiera di Salerno, specie contro la pesca illegale del tonno rosso in Costiera. Nel corso della notte, a seguito dell'ennesimo blitz, mediante operazioni di "appiattimento e utilizzo di vedette", nonchè personale subacqueo, è stata finalmente catturata la  cosiddetta "primula rossa" dei pescatori, alias M.L. che, alla vista dei militari, ha confessato di avere i tonni nel cofano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da 10 anni, il pescatore sfuggiva puntualmente alla Capitaneria. M.L. aveva trenta esemplari di tonno rosso di circa 1 kg l'uno e della lunghezza di 30 centimetri per un totale di 30 chili. Per fortuna, è stato acciuffato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Salerno non è turistica: ha solo la fortuna di essere tra 2 costiere", la amara denuncia di un lettore

  • Muore folgorata in casa, la difesa dell'elettricista: "Indagate tutti i familiari"

  • Caso sospetto di Covid-19 a Salerno, medico del 118 in isolamento

  • Mare con schiuma gialla e meduse morte tra Pontecagnano e Battipaglia

  • Coronavirus, nuovi 10 contagi in Campania: il bollettino

  • Covid-19, De Luca: "In Campania fatto miracolo". E annuncia: "Vaccino contro tumore"

Torna su
SalernoToday è in caricamento