Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Petardo nell'occhio: tredicenne salernitano operato a Ravenna

Vittima dell'accaduto un 13enne salernitano che si trovava in vacanza con la famiglia ad Ivrea

Uno scoppio accidentale di una scatola di petardi lo aveva ferito ad entrambe le palpebre danneggiando gravemente l'occhio sinistro. Vittima dell'accaduto un 13enne salernitano che si trovava in vacanza con la famiglia ad Ivrea. Giunto al pronto soccorso del comune piemontese gli erano state prestate le prime cure ma, a causa della gravità della situazione, era stato trasferito d'urgenza a Torino dove l'occhio era stato pulito e sottoposto a sutura d'urgenza del bulbo oculare.

Dopo le dimissioni ed in attesa di ulteriori controlli la sorella del ragazzino cercando su Internet situazioni simili, aveva trovato casi analoghi curati dal dottor Forlini dell'ospedale Santa Maria delle Croci di Ravenna. Dopo aver contattato il chirurgo, vista la gravità della situazione, si è deciso per un altro intervento durato 4 ore svolto dall'equipe medico infermieristica di oculistica in collaborazione con  il reparto di pediatria.

"Come spesso succede in casi del genere di traumi da esplosione di petardi - ha spiegato Forlini in una nota - si verifica uno scoppio della parete bulbare con estesi sanguinamenti e fuoriuscite di strutture vitali come cristallino, iride e retina. Il lavoro ricostruttivo è stato lungo e difficile, dovendo procedere per territori complessi tra i vari strati di sangue, vitreo e retina, con la necessità di ottenere al più presto un risultato utile e salvare il bulbo e riaccendere il più possibile la visione perduta". Dopo l'intervento, il tredicenne è riuscito a percepire uno spiraglio di luce. Sarà sottoposto nei prossimi giorni ad ulteriori approfondimenti clinici.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Petardo nell'occhio: tredicenne salernitano operato a Ravenna

SalernoToday è in caricamento