menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Petizione per i diritti del pedone, raccolte già ben 545 adesioni

Depositate al protocollo del Comune, le prime 545 firme di una petizione popolare per la richiesta di adozione da parte dell'amministrazione della "Carta europea dei diritti del pedone"

Consegnate le prime 545 firme della petizione popolare promossa da un gruppo spontaneo di cittadini ed associazioni per l'adozione della Carta europea dei diritti del pedone. "La scelta di ricorrere a tale strumento è stata suggerita dalla diffusa percezione di insicurezza che si avverte  muovendosi, camminando o andando in bicicletta in città -  hanno spiegato i referenti dell'iniziativa, Marina Boccassini, Paolo Longo e Giovanni Di Maio - L’intento, infatti, è di sensibilizzare e focalizzare l’attenzione dell’amministrazione comunale sulla scarsa sicurezza stradale della nostra città".

Secondo i dati diffusi dall’Aci e dall'Istat, nell'ultimo rapporto 2011, relativo all’anno 2010, nella città di Salerno risultano ben 624 incidenti con 7 morti e 945 feriti.  Ad allarmare i cittadini, soprattutto l’eccessiva velocità dei veicoli, compresi scooter e moto su alcuni tratti rettilinei della città come lungomare, la lungoirno, il trincerone e via dei Principati.

"Occorre partire da  una corretta integrazione tra le summenzionate componenti stradali, stabilendo limiti di velocità fino ai 50 Km/h previsti dal codice della strada per i centri urbani ed idonee misure di controllo del rispetto di tali limiti - continuano i promotori - Al contempo diventa indispensabile programmare la realizzazione di ulteriori efficaci contromisure, tra cui l’istituzione delle cosiddette Aree 30 ( velocità a 30 Km/h), soprattutto nelle zone che, per  quantità e tipologia di fruitori pedonali, sono maggiormente sottoposte al rischio di incidenti".

Tra gli altri provvedimenti richiesti, il riassetto delle strade e degli incroci, la realizzazione di sistemi di segnalazione concepiti per chi è privo di udito e di vista e di infrastrutture facilmente raggiungibili a piedi e in bicicletta e la formazione, in materia di guida, finalizzata ad un comportamento rispettoso dei pedoni costretti a muoversi lentamente. La raccolta di adesioni, dunque, continua. Info: p.sicurezzastradalesa@gmail.com

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Segnalazioni

Degrado a Salerno: persone rovistano di notte nei rifiuti, la denuncia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento