rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Sala Consilina

Impianti petroliferi nel vallo di Diano, si oppone anche Simone Valiante

Il delegato nazionale dell'ANCI per i parchi e le riserve naturali si oppone, così come i sindaci del territorio, all'ipotesi di trivellazioni petrolifere nella zona del vallo di Diano

Trivellazioni petrolifere nel vallo di Diano, l'esponente salernitano del Pd Simone Valiante, delegato nazionale ANCI per i parchi e le riserve naturali, si oppone "senza riserve" all'ipotesi di sondaggi petroliferi nel territorio a Sud di Salerno. La richiesta è stata presentata dalla compagnia petrolifera Shell al ministero dello sviluppo economico. "Il vallo di Diano è un territorio a vocazione agricola e ricco di risorse paesaggistiche. Il paventato progetto della Shell di un'installazione di pozzi petroliferi nei comuni che rientrano nel progetto Monte Cavallo è, dunque, paradossale" ha dichiarato Simone Valiante in una nota.

Valiante si dice nettamente contrario a tale progetto e sottolinea che "il vallo di Diano non può essere al servizio di una multinazionale che non ha ritenuto opportuno informare neanche il Parco Nazionale del Cilento e vallo di Diano o mettere al corrente su modi e tempi del progetto le otto amministrazioni interessate. Il segnale di forte preoccupazione dei sindaci è, dunque, condivisibile. Mi associo - conclude Valiante - al coro dei no espresso dai sindaci valdianesi interessati dalla questione".
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Impianti petroliferi nel vallo di Diano, si oppone anche Simone Valiante

SalernoToday è in caricamento