rotate-mobile
Cronaca

Piani di Zona, l’allarme della Cisl: “Sono a rischio tutti i finanziamenti per Salerno”

Buono: "E' impensabile che l'attuale livello di allarme sociale presente in tutta la Provincia di Salerno non spinga i singoli comuni ad un atteggiamento di buon senso e di massima collaborazione"

"Tutti i finanziamenti per i Piani di Zona della provincia di Salerno sono a rischio, visto che la Regione Campania ha ammesso al riparto riservato ai settori Anziani ed Infanzia solo quello di Eboli, rispedendo al mittente tutti gli altri progetti per mancanza di coerenza rispetto alle Linee Guida emesse nello scorso mese di giugno. Le preoccupazioni avanzate dalla Cisl di Salerno, riguardo alla mancanza di elementi decisivi nei singoli progetti, si sono rivelate, purtroppo, fondate". E' quanto dichiara il segretario generale della Cisl di Salerno, Matteo Buono.

Poi spiega: "Nei mesi scorsi, a più riprese, abbiamo sottolineato l'assoluta incapacità di numerosi amministratori presenti nei Piani di Zona di formulare una proposta in grado di accontentare i requisiti posti dalla Regione Campania. Un merito, ovviamente, va dato al Comune di Eboli che ha saputo cogliere i suggerimenti giunti dalle organizzazioni sindacali. Adesso i singoli Comuni hanno ancora 60 giorni per presentare nuovi progetti. L'appello della Cisl di Salerno, rivolto a tutti gli amministratori pubblici, è di mettere da parte le differenze legate all'appartenenza a questa o a quella forza politica e di ripresentare i progetti per accedere ai fondi regionali nel rispetto delle norme della Campania e nell'ottica di un interesse esclusivo dei cittadini". 

"E' impensabile - conclude Buono - che l'attuale livello di allarme sociale presente in tutta la Provincia di Salerno non spinga i singoli comuni ad un atteggiamento di buon senso e di massima collaborazione".

  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piani di Zona, l’allarme della Cisl: “Sono a rischio tutti i finanziamenti per Salerno”

SalernoToday è in caricamento