rotate-mobile
Cronaca

Il ministro Lupi vara il Piano Aeroporti: c'è anche lo scalo salernitano

Iannone: "Siamo fiduciosi che il nostro investimento assicurerà una strategica infrastruttura al nostro territorio e determinerà il suo positivo sviluppo. Ringrazio Caldoro e Cirielli"

Nuovo passo in avanti per l'aeroporto Costa d'Amalfi. Lo scalo salernitano, infatti, è entrato a far parte ufficialmente del Piano Nazionale degli Aeroporti, che è stato illustrato ieri in Consiglio dei Ministri dal ministro per le infrastrutture e i trasporti Maurizio Lupi ed individua dieci bacini di traffico, con uno scalo strategico per bacino. Gli aeroporti strategici con i rispettivi bacini d’utenza sono Milano Malpensa (Nord-Ovest), Venezia (Nord-Est), Bologna e Pisa/Firenze (Centro-Nord), Roma Fiumicino (Centro), Napoli (Campania), Bari (Mediterraneo/Adriatico), Lamezia (Calabria), Catania (Sicilia Orientale), Palermo (Sicilia Occidentale), Cagliari (Sardegna).

Gli aeroporti, invece, di interesse nazionale con i rispettivi bacini d’utenza sono Milano Linate, Torino, Bergamo, Genova, Brescia, Cuneo (Nor-Ovest); Verona, Treviso, Trieste (Nord-Est); Rimini, Parma, Ancona (Centro-Nord); Roma Ciampino, Perugia, Pescara (Centro); Salerno (Campania); Brindisi, Taranto (Mediterraneo/Adriatico), Reggio Calabria, Crotone (Calabria); Comiso (Sicilia orientale); Trapani, Pantelleria, Lampedusa (Sicilia Occidentale); Olbia, Alghero (Sardegna).

La notizia dell'inserimento dell'aeroporto di Salerno nel Piano Nazionale degli Aeroporti ha suscitato l'immediata reazione positiva del presidente della Provincia Antonio Iannone:"E' la conferma di una positiva quanto faticosa azione politica ed istituzionale che la Provincia di Salerno ha portato avanti, insieme alla Camera di Commercio, in questi anni. Siamo fiduciosi che il nostro investimento assicurerà una strategica infrastruttura al nostro territorio e che determinerà il suo positivo sviluppo. Ringrazio il presidente Caldoro, l'onorevole Cirielli, gli uomini indicati dalla Provincia nella governance del Consorzio e della società di gestione Bellacosa, Fasolino ed Anastasio per tutto quello che hanno fatto e continueranno a fare per cambiare le sorti della nostra terra attraverso la realizzazione di questa opera. Sono certo che l'impresa sarà compiuta" conclude Iannone.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ministro Lupi vara il Piano Aeroporti: c'è anche lo scalo salernitano

SalernoToday è in caricamento