Piano di zona, insorge Sinistra Italiana Nocera Città: "Modifiche al ribasso"

La presidente Sofia Russo solleva dubbi su alcuni punti del bando: l'esperto in comunicazione non deve essere iscritto all'Albo dei Giornalisti, modifiche dei titoli di servizio, cambia la votazione per accedere all'esame orale

"Non possiamo puntare al ribasso per il Piano di zona, luogo primario da cui scaturiscono azioni di sostegno ai cittadini". Con una nota stampa firmata da Sofia Russo, il Circolo Sinistra Italiana Nocera Città solleva dubbi sul bando del Piano di Zona Ambito S01_1 "che ancora sta cercando - incalza Sinistra Italiana - le figure professionali per la realizzazione dei servizi del piano sociale 2016/2018, un piano mai partito".

La ricostruzione

"A marzo pubblicano finalmente il bando ma venerdì 20 aprile arriva la modifica al bando stesso e un ulteriore slittamento, al 10 maggio - spiega Russo - Già pubblicare modifiche a tre giorni dalla scadenza, o in pratica il giorno prima (modificata il venerdì e con la scadenza 
originaria al lunedì successivo) non sembra un’operazione limpida, ma la cosa che fa riflettere è che si tratta di una modifica che va al ribasso, anziché orientare la ricerca".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I punti contestati

La prima modifica va a toccare una delle figure professionali ricercate, l’esperto in comunicazione. Nonostante la legge 150/2000 sia chiara sull’importanza nelle Pubbliche Amministrazioni figure professionali di questo ramo, nel primo avviso era richiesta laurea triennale o specialistica ‐ magistrale vecchio ordinamento in scienze della comunicazione con iscrizione all'Albo dei Giornalisti ma nella modifica non c'è più questa necessità di inserimento. Siamo di fronte ad un declassamento della professionalitàdi una figura così importante. L'altra modifica riguarda i titoli di servizio che, a 3 giorni dalla scadenza del bando, vengono quasi raddoppiati: 5 anziché 3 per le attività svolte presso Pubbliche Amministrazioni con funzioni inerenti quelle del bando e 3 anziché per attività svolte presso soggetti diversi dalle Pubbliche Amministrazioni. Si abbassa l’asticella anche per accedere agli orali: 24/40 anziché 28/40 come era nel precedente bando". 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni 2020 in Campania: lo spoglio e i risultati/La diretta

  • Posticipato l'inizio della scuola in 12 comuni salernitani, l'elenco si allunga

  • Inizio dell'anno scolastico: 1° campanella il 28 settembre in altri 7 comuni salernitani

  • "Oggi voti? Certo, dopo il matrimonio mi reco al seggio": curiosità a Sassano per gli "sposi elettori"

  • Elezioni amministrative 2020: la diretta dello spoglio, i risultati

  • Elezioni regionali 2020: ecco chi è mister preferenze a Salerno città, i più votati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento