menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piazza della Libertà, blitz di funzionari e dirigenti Ue a Palazzo di Città

Intanto per oggi è attesa la sentenza del Consiglio di Stato sul ricorso presentato dall'associazione Italia Nostra contro il Comune di Salerno e la società Crescent Srl

Sono arrivati di buon mattino e sono andati via soltanto in serata. Quella di ieri è stata una giornata intesa per una quindicina di funzionari e dirigenti dell'Unione Europea accompagnati da altrettanti dipendenti di ministeri e Regione Campania, che sono giunti per la terza volta al Comune di Salerno per visionare tutta la documentazione sull'utilizzo dei finanziamenti europei ‘Più Europa’ inerenti la costruzione di Piazza della Libertà verificando, contemporaneamente, anche lo stato attuale dei lavori nel cantiere. Da Palazzo di Città fanno sapere che l'incontro tra i funzionari e i rappresentati del Comune è andato bene e che non vi è stata alcuna complicazione.

Intanto i consiglieri comunali di Fdi Roberto Celano e Raffaele Adinolfi tornano a puntare il dito contro le "omissioni e silenzi della soprintendenza" sulla costruzione del Crescent. Ieri, a 24 ore dall’udienza di merito del Consiglio di Stato sulla mezzaluna di Bofil (la sentenza è attesa per oggi) è stata depositata una nuova memoria nella quale si evidenzia che l’autorizzazione paesaggistica del 2008 è scaduta e che mancano i pareri sulla deviazione del Fusandola e sulla variazione dei negozi a mare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento