rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Cronaca

Locali commerciali in piazza della Libertà, il Comune: "Gli acquirenti possono fare dietrofront"

Gli operatori commerciali che avevano opzionato un locale in piazza della Libertà, dove trasferire o ampliare la propria attività, potranno fare dietrofront, rescindendo gli accordi sottoscritti con il Comune: lo svela il quotidiano La Città

Gli operatori commerciali che avevano opzionato un locale in piazza della Libertà, dove trasferire o ampliare la propria attività, potranno fare dietrofront, rescindendo gli accordi sottoscritti con il Comune, senza incorrere in nessuna penale. Lo stabilisce la giunta municipale, come svela il quotidiano La Città. "Questa amministrazione -riporta la delibera del 17 giugno - in ossequio alle regole di correttezza e buona fede che presidiano anche la fase precontrattuale dei rapporti, intende comunicare a ciascun aggiudicatario la sopravvenuta causa di forza maggiore, che allo stato impedisce l’immediata conclusione dei contratti in argomento".

In tal modo, il Comune ha inteso cautelarsi da azioni legali che diversi esercenti minacciavano da tempo (l'opera è sotto sequestro da 6 mesi ormai). L'incertezza sui tempi di completamento del progetto, dovuta alle vicende giudiziarie come a problemi di budget del Comune, ha spinto
la giunta a “liberare” da ogni vincolo gli assegnatari dei locali commerciali sottostanti piazza della Libertà.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Locali commerciali in piazza della Libertà, il Comune: "Gli acquirenti possono fare dietrofront"

SalernoToday è in caricamento