rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Piazza della Libertà

Piazza della Libertà, ingiunzione al Comune di oltre 1 milione di euro

A firmare l’ingiunzione è l’istituto bancario Unicredit, a cui il consorzio Tekton ha ceduto il suo credito, riuscendo così a incassarne almeno una parte. Lo rivela il quotidiano La Città

Un milione e 576mila euro: a tanto ammonta il decreto ingiuntivo arrivato negli uffici comunali per i lavori di piazza della Libertà. A firmare l’ingiunzione è l’istituto bancario Unicredit, a cui il consorzio Tekton (che si è aggiudicato l’esecuzione dell’opera) ha ceduto il suo credito, riuscendo così a incassarne almeno una parte. Lo rivela il quotidiano La Città. A chiedere conto della somma a Palazzo di Città è adesso la banca, che ha fatto pervenire un’ingiunzione di pagamento con cui si assegnano quaranta giorni di tempo per saldare i conti prima di procedere all’esecuzione forzata.

Un atto monitorio che per La Città suona come una beffa, visto che dallo scorso dicembre la piazza è sotto sequestro penale dopo che nel luglio del 2012 dodici pilastri hanno ceduto facendo collassare il settore due dell’opera. E infatti il Comune non vuole saperne di pagare, tanto più che per rimettere in sesto la piazza è stato previsto un intervento dal costo stimato in circa 7 milioni di euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza della Libertà, ingiunzione al Comune di oltre 1 milione di euro

SalernoToday è in caricamento