rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Capaccio / Via Magna Grecia

Capaccio, picchia la moglie con un cric: arrestato

L'uomo, 46 anni, di Castellabate, è stato notato da due militari mentre, in via Magna Graecia, dopo una discussione con la moglie, ha iniziato a picchiarla colpendola alla testa

Aggredisce la moglie a colpi di cric e la manda in ospedale con profonde ferite alla testa: tragedia sfiorata ieri pomeriggio in via Magna Graecia a Capaccio Scalo quando un uomo, poi identificato per A. N., 46 anni, incensurato, di Castellabate, è stato notato da due militari dell'Esercito in servizio a Persano mentre inveiva contro la moglie e la colpiva ripetutamente con un cric. Vista la scena i due soldati sono intervenuti a difesa della donna ed hanno allertato il 112. L'uomo è nel frattempo fuggito ma i carabinieri, in breve tempo, lo hanno rintracciato nei pressi della propria abitazione.

Nel corso della perquisizione domiciliare gli inquirenti hanno rinvenuto gli abiti indossati dall'uomo - ancora sporchi di sangue - e il cric utilizzato per colpire la donna. Contattato il magistrato di turno presso la procura della Repubblica di Vallo della Lucania, l'uomo è stato quindi fermato con l'accusa di tentato omicidio e condotto presso il carcere vallese, a disposizione dell'autorità giudiziaria. La donna, medicata dai sanitari dell’ospedale civile di Agropoli, è stata riscontrata affetta da profonde ferite lacerocontuse regione parietale, parieto-occipitale, temporale e retro auricolare destro, con frattura della teca cranica e oltre 50 punti di sutura; la stessa è stata trasferita presso l’ospedale San Luca di Vallo della Lucania in attesa di ulteriori accertamenti.

Secondo quanto si è appreso alla base dell'aggressione ci sarebbe la gelosia: l'uomo avrebbe infatti scoperto una presunta relazione extraconiugale della donna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capaccio, picchia la moglie con un cric: arrestato

SalernoToday è in caricamento