Pagani, picchia la moglie e le spappola la milza: a processo

L’uomo che già in passato aveva ripetutamente minacciato la donna, dovrà difendersi dalle accuse di maltrattamenti, lesioni personali gravissime

E' finito nei guai, un 60enne di Pagani accusato di aver picchiato la moglie fino a causarle la perdita della milza. L’uomo che già in passato aveva ripetutamente minacciato la donna, dovrà difendersi dalle accuse di maltrattamenti, lesioni personali gravissime con l’aggravante del vincolo familiare e la conseguente perdita dell’organo, ultima conseguenza delle botte riservate alla sua compagna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il fatto

Come riporta La Città, i fatti risalgono al gennaio del 2016, quando l’uomo iniziò a picchiare per l’ennesima volta la moglie, per futili motivi. L’aggressione fu brutale al punto da causare alla vittima lo spappolamento della milza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si laurea a 20 anni con Lode in Ingegneria Informatica: targa per un salernitano

  • Covid-19, De Luca firma l'ordinanza: movida di nuovo sotto controllo

  • Tromba marina devasta Salerno: alberi sradicati e tegole volanti, paura al "Galiziano"

  • Test sierologici gratuiti per Covid-19 e Epatite C: l'iniziativa a Salerno

  • Dramma a Montecorvino Pugliano, donna si impicca sul balcone di casa

  • Il maltempo mette in ginocchio la provincia: scattano evacuazioni a Sarno

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento