Gavettoni di fine anno scolastico, studente picchiato da teppisti: passante in ospedale

Due incresciosi episodi di violenza si sono verificati a Salerno e Nocera Inferiore al termine dell'ultimo giorno di scuola

L’ultimo giorno di scuola dell’anno scolastico 2017/2018, in provincia di Salerno, sarà ricordato per i due episodi di violenza che si sono verificati al termine delle lezioni.

Il primo

Uno studente di 18 anni, iscritto al quinto anno del liceo scientifico “Da Vinci di Salerno, ieri mattina, è stato aggredito, senza un apparente motivo, da un gruppo di quattro ragazzi provenienti da un altro istituto scolastico del capoluogo. A soccorrerlo è stata la professoressa Pina Masturzo che ha subito informato il preside ed insieme hanno telefonato al 118. Il giovane è stato trasportato con un’ambulanza al pronto soccorso dell’azienda ospedaliera-universitaria “Ruggi d’Aragona” dov’è stato sottoposto ad alcuni accertamenti medici e in poche ore dimesso con quattro punti di sutura al labbro.

La docente Masturzo si sfoga su Facebook: “Mi sono ripromessa di non parlarne a caldo, ma non ci riesco, perché non capisco, veramente non capisco. E non so cosa rispondere al mio ragazzo che, in ambulanza verso l’ospedale, mi chiede perché. Perché, mentre scende da scuola, l’ultimo giorno che dovrebbe essere una festa, un saluto per tutti, 4 energumeni di un altro istituto lo aggrediscono a calci e pugni, 4 contro 1, che bel coraggio, contro un ragazzo che non gli ha fatto assolutamente niente, che non reagisce, per fortuna, evitando conseguenze peggiori. Dolorante, amareggiato, confuso per le botte, mi chiede perché, mentre lo accompagno e sul lettino del pronto soccorso. E io, come lui, non lo so. Veramente non lo so”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il secondo

E sempre nel mirino dei gavettoni di fine anno scolastico è finito un uomo di 53 anni a Nocera Inferiore. Mentre stava passeggiando in via Garibaldi, il passante è stato colpito al volto da una bottiglia di plastica piena d’acqua lanciata da un gruppo di ragazzi. Il 53enne è dovuto ricorrere alla cure dei medici dell’ospedale “Umberto I” ma fortunatamente non ha riportato gravi ferite.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Posticipato l'inizio della scuola in 12 comuni salernitani, l'elenco si allunga

  • "Oggi voti? Certo, dopo il matrimonio mi reco al seggio": curiosità a Sassano per gli "sposi elettori"

  • Inizio dell'anno scolastico: 1° campanella il 28 settembre in altri 7 comuni salernitani

  • Ragazzo senza mascherina perchè autistico, il sindaco di Baronissi: "Ikea gli ha negato l'ingresso"

  • Covid-19: 195 nuovi contagi di cui 21 casi di rientro, coppia positiva a Campagna

  • Contagi Covid in aumento, parla De Luca: "Ondata pericolosa in autunno"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento