rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca

Fa il pieno all'auto in Alto Adige e fugge: denunciato un giovane di Salerno

I carabinieri sono riusciti a risalire all'identità del giovane e lo hanno denunciato a piede libero per il reato di furto aggravato

Rintracciato e denunciato il 23enne georgiano, domiciliato a Salerno, che a fine settembre aveva riempito il serbatoio della sua auto senza saldare il conto, a Malles Venosta, in Alto Adige. I militari della Stazione Carabinieri di Malles Venosta, grazie alla collaborazione con i colleghi umbri e campani, sono riusciti a risalire all'identità del giovane e lo hanno denunciato a piede libero per il reato di furto aggravato.

La dinamica del furto 

A fine settembre un giovane non del luogo è arrivato nei pressi di un distributore di carburanti dell’alta valle Venosta per fare il pieno di benzina a un'auto con targa polacca. Dopo aver effettuato il pieno, però, non ha saldato il conto e si è allontanato. Il gestore dell’impianto, consapevole di non poter riuscire a ottenere quanto dovutogli, ha deciso di chiamare i carabinieri e ha presentato la denuncia, mettendo a disposizione dei militari le immagini dalle quali gli investigatori sono riusciti a desumere la targa e vedere in faccia il soggetto, che tuttavia rimaneva un perfetto sconosciuto, solo fino a inizio dicembre.

La denuncia

I carabinieri infatti si sono dati da fare e, sebbene in possesso di solo parte della targa, grazie alla registrazione di alcuni controlli del territorio effettuati in Umbria e in Campania da militari di altri reparti, sono arrivati a un nome e quindi a un rilievo foto-dattiloscopico dal quale hanno identificato il giovane che era scappato col serbatoio pieno senza saldare il suo debito. Il 23enne viaggiava su un'auto nuova con targa polacca. Ora è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Bolzano dai militari dell’Arma di Malles.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fa il pieno all'auto in Alto Adige e fugge: denunciato un giovane di Salerno

SalernoToday è in caricamento