rotate-mobile
Cronaca Capaccio

Salvò due bambine dal mare a Capaccio, una medaglia per il bagnino eroe

Pierluigi Caroccia, lo scorso giugno, ha salvato due bambine e lottato per alcuni giorni tra la vita e la morte. Il comune gli conferisce un riconoscimento al valor civile

Una medaglia al Valor Civile per Pierluigi Caroccia, il giovane bagnino che la scorsa estate ha rischiato la vita pur di salvare due persone dall'annegamento: questa la proposta del comune di Capaccio che, con una apposita delibera di giunta, la numero 361 del 28 novembre 2012, ha deciso di conferire il prestigioso riconoscimento al coraggioso bagnino.

Pierluigi Caroccia il 26 giugno si è gettato in mare nelle acque di Paestum, dove ha lavorato come bagnino, per salvare due bambine in balia delle onde. Le bambine sono state tratte in salvo ma lui, stremato, ha perso conoscenza. Soccorso da alcuni colleghi Caroccia è stato quindi condotto presso l'ospedale di Agropoli dove è rimasto in coma farmacologico per diversi giorni sino a quando, fortunatamente, si è risvegliato riportando il sorriso e la gioia sui volti di quanti sono stati in apprensione per lui.

"Considerato che il bagnino Pierluigi Caroccia - si legge nella delibera della giunta comunale di Capaccio - ha compiuto un atto di eccezionale coraggio, esponendo la propria vita a manifesto pericolo, per salvare le due bambine che rischiavano di annegare, la giunta delibera di aderire alla proposta di ricompensa al Valor Civile in favore del signor Pierluigi Caroccia".

Gli atti sono stati trasmessi inoltre alla prefettura di Salerno per i relativi adempimenti: di certo un riconoscimento importante per il 21enne di Capaccio che, nello svolgere il proprio lavoro, ha rischiato la propria vita per salvarne altre due.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvò due bambine dal mare a Capaccio, una medaglia per il bagnino eroe

SalernoToday è in caricamento