Pinza nell'addome al Ruggi: sei indagati dalla Procura

Come si legge da Il Mattino, i medici che oltre ad aver commesso l'errore fatale, pare non si siano neppure preoccupati di porvi rimedio subito

Ruggi

E' stata quella pinza lasciata nell'addome, a uccidere Nicoletta Ontano, spirata presso l'ospedale Ruggi di Salerno a febbraio, vittima della malasanità. Colpevoli, dunque, i medici che oltre ad aver commesso l'errore fatale, pare non si siano neppure preoccupati di porvi rimedio subito.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come si legge da Il Mattino, infatti, a stabilirlo  è stato il perito del Tribunale di Salerno nominato dal pm Elena Cosentino, titolare dell'inchiesta. Nella perizia presentata dal medico legale, come se non bastasse, risulta che la povera Nicoletta avesse subito un'ulteriore operazione nell'ambito dell'intervento, assolutamente non necessaria e che non è stata riportata nella cartella clinica. Per il gravissimo caso di morte sospetta,quattro i chirurghi e due gli infermieri indagati dalla Procura. Sconcerto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lockdown? Arcuri lo boccia, la Campania rinuncia e procede con la didattica a distanza. Chiesti bonus e congedi parentali

  • Covid, nuova ordinanza della Regione Campania: confermate le restrizioni

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Covid-19: torna l'autocertificazione in Campania, all'orizzonte un nuovo decreto di Conte

  • Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020: stop anticipato a ristoranti-bar, si fermano palestre e cinema

  • Superenalotto, la Dea bendata bacia Salerno: vinti 25mila euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento