menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Pisciotta

Pisciotta

Anziana si appoggia alla staccionata e muore nel dirupo: 4 indagati

La Procura di Vallo ha concluso le indagini nei confronti del sindaco Ettore Liguori, di due tecnici comunali, un geometra, un architetto e del titolare della ditta che ha eseguito i lavori

Sono quattro gli indagati per la morte di Maria Grazia Tortora, l’anziana di 86 anni di Pisciotta, che, il 29 settembre del 2019, nel scendere da un’automobile si appoggiò ad una staccionata in legno che, però, cedette facendola precipitare in un dirupo. La malcapitata venne condotta d’urgenza all’ospedale “San Luca” di Vallo della Lucania dove, dopo una settimana, il suo cuore smise di battere a causa delle gravi ferite riportate. 

L'inchiesta

I familiari, distrutti dal dolore, sporsero subito denuncia ai carabinieri che ascoltarono la loro testimonianza e sequestrarono anche la cartella clinica della donna. La Procura di Vallo ha concluso le indagini nei confronti di quattro persone su cui pende l’accusa di omicidio colposo: il sindaco Ettore Liguori, due tecnici comunali, un geometra e un architetto, e il titolare della ditta che ha eseguito i lavori per la messa in opera della staccionata da cui è precipitata l’anziana. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento