menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nascondevano pistole e cartucce in camera da letto: due arresti a Salerno

Le manette sono scattate al termine di due perquisizioni domiciliari svolte dai carabinieri dell'Aliquota Radiomobile e della Stazione di Mercatello

Due pregiudicati salernitani sono stati arrestati dai carabinieri per detenzione di armi illegali. Il primo a finire in manette è stato un 57enne che, al termine di una presunta lite, è  stato trovato in possesso di una pistola a salve modello 85 auto “K” modificata, alla quale era stata sostituita la canna, e di 32 cartucce calibro 7,65, detenute illegalmente e nascoste in un mobile della stanza da letto della sua abitazione. Adesso l’uomo è agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.

Nella mattinata di ieri, invece, i militari della stazione di Mercatello hanno fermato un 37enne, sempre di Salerno, perché, all’interno della sua casa, hanno rinvenuto, abilmente occultata nella camera da letto, una pistola calibro 22, provvista di caricatore e relative 3 cartucce, efficiente e in buono stato di conservazione, di cui era stato denunciato lo smarrimento. L’arrestato, condannato a 10 mesi di reclusione nel corso di rito direttissimo, è stato poi condotto agli arresti domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento