Rissa tra ragazzini per Pokemon Go a Battipaglia, l'appello dell'Asaps

L'associazione sostenitori della Polstrada, che denuncia da anni il rischio di incidenti con gli smartphone, ha lanciato l'allarme per la novità del Pokèmon Go: "Inibire l'App per chi è alla guida"

Continua la febbre per i Pokèmon go, nuova app costata sino ad oggi incidenti e resse anche nel salernitano. E l'altra notte, a Battipaglia, nei pressi della chiesa di Sant’Antonio, nel rione Serroni, si è scatenata una rissa tra giovanissimi a causa proprio del gioco: come riporta Il Giornale del Cilento, sarebbero stati coinvolti sette minorenni nella lite, conclusa solo quando uno dei ragazzini è riuscito a catturare l’ambito Pokémon.

Intanto, l'Asaps, l'associazione sostenitori della Polstrada, che denuncia da anni il rischio di incidenti con gli smartphone, ha lanciato l'allarme per la novità del Pokèmon Go, vista come "una ulteriore minaccia al sistema della mobilità che oltre distrarre i conducenti, anche se affiancati dai nuovi navigatori del Pokemon Go, si caratterizza come minaccia altresì per i pedoni e ciclisti come probabili vittime e anche come utilizzatori di questa App".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Sono numerose le segnalazioni da parte delle forze di polizia di comportamenti anomali fra i conducenti e si contano già i primi incidenti Pokèmon/correlati. Prima che la situazione dilaghi con conseguenze serie e preoccupanti - si legge su una nota dell'Asaps - chiediamo ai vertici delle forze di polizia e ai sindaci di intervenire con misure  che intensifichino i controlli  e al governo con un provvedimento che vieti in modo più severo rispetto alle previsioni dell’art.173 CdS l’utilizzo di questo gioco distrattivo quando si è alla guida, prevedendo il sequestro del cellulare per almeno un mese ed estensione del divieto di utilizzo della App anche dagli accompagnatori all’interno degli abitacoli dei veicoli, oltre che ai pedoni durante gli attraversamenti  stradali anche sulle strisce. O, quantomeno, di inibire il funzionamento della App in Italia durante guida".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Posticipato l'inizio della scuola in 12 comuni salernitani, l'elenco si allunga

  • Covid-19: 195 nuovi contagi di cui 21 casi di rientro, coppia positiva a Campagna

  • Contagi Covid in aumento, parla De Luca: "Ondata pericolosa in autunno"

  • Covid-19, cinque casi nel comune di Serre. Il sindaco: "Uscite solo se necessario"

  • Ragazzo senza mascherina perchè autistico, il sindaco di Baronissi: "Ikea gli ha negato l'ingresso"

  • Blitz antidroga a Scafati: 23 persone in carcere, 13 ai domiciliari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento