menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il taglio del nastro della mostra

Il taglio del nastro della mostra

Polizia Scientifica, Gabrielli inaugura la mostra fotografica nazionale a Salerno

Negli spazi espositivi, allestiti all'interno del Tempio di Pomona con ventidue pannelli fotografici e teche, sono mostrate immagini esclusive relative a fatti che hanno segnato la storia del Paes

E’ stata inaugurata, oggi pomeriggio a Salerno, nella suggestiva cornice del Tempio di Pomona, all’interno del complesso del Palazzo Arcivescovile, la mostra fotografica nazionale itinerante della Polizia di Stato dal titolo: “Frammenti di storia. L’Italia attraverso le impronte, le immagini e i sopralluoghi della Polizia Scientifica".

I partecipanti

Al taglio del nastro hanno partecipato il Capo della Polizia - Direttore Generale della Pubblica Sicurezza Franco Gabrielli, il direttore centrale della Polizia Criminale Vittorio Rizzi, il direttore del Servizio Polizia Scientifica Fausto Lamparelli, insieme alle autorità civili (come il sindaco Vincenzo Napoli) e religiose e i rappresentanti delle istituzioni del territorio.

Gli interventi

Nel corso del suo intervento il Gabrielli ha dichiarato che con questa iniziativa “cerchiamo di rendere giustizia ad una storia, a straordinari personaggi che l’hanno resa possibile e hanno reso possibile quello che oggi noi siamo e che ci consente di guardare al futuro con l’impegno che caratterizza l’opera dei nostri uomini e delle nostre donne”. Gli ha fatto eco Rizzi, il quale  ha sottolineato i valori di eccellenza internazionale della Polizia Scientifica, in un breve excursus storico dalla sua fondazione ai giorni d’oggi, evidenziando in particolare le avanzatissime tecnologie attualmente a disposizione che la pongono all’avanguardia mondiale.

Le informazioni

Negli spazi espositivi, allestiti con ventidue pannelli fotografici e teche, sono mostrate immagini esclusive relative a fatti che hanno segnato la storia del Paese, come l’arresto di Sandro Pertini, il futuro presidente della Repubblica, fermato dai fascisti, l’omicidio di Giacomo Matteotti avvenuto nel 1924, e poi, risalendo la corrente del tempo, il mostro di Firenze, le stragi di mafia e quelle dell’eversione nera, oltre alle immagini relative a importanti avvenimenti riguardanti la provincia di Salerno e la regione Campania. Da venerdì 11 a domenica 13 gennaio, dalle 9 alle 19, con ingresso gratuito, i visitatori, guidati dal personale della Polizia Scientifica, potranno ripercorrere alcuni dei passaggi fondamentali della storia italiana, attraverso l’esposizione allestita nella suggestiva cornice storica del Tempio di Pomona.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento