Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Salvini aggredito in Toscana, uno dei rosari strappati donato da parroco di Cava

Il leader della Lega è finito nel mirino di una donna congolese durante una passeggiata elettorale a Pontassieve (Firenze)

La visita di Salvini a Cava

Nella giornata di ieri il leader della Lega Matteo Salvini è stato aggredito da una donna congolese durante una passeggiata elettorale a Pontassieve a Firenze.  La 30enne straniera si è avventata contro di lui strappandogli non solo la camicia ma anche due rosari. Uno di questi gli era stato donato, due settimane fa, da un parrocoCava de’ Tirreni. 

L'episodio 

A margine del comizio in Piazza Duomo, infatti, don Alberto Masullo si avvicinò al leader del centrodestra per salutarlo e mettergli al collo il rosario. Ad assistere alla scena numerosi militanti e dirigenti salviniani come Aurelio Tommasetti, già Rettore dell’Università di Salerno e candidato alle prossime elezioni regionali con la Lega.

Il commento 

Salvini, intanto, ha rassicurato i suoi elettori:  "Sto bene, ho incontrato una persona che avendo idee che valgono poco ha usato le mani, addirittura mi ha detto "ti maledico". Mi ha rotto due rosari, uno di un parroco di Cava dei Tirreni, l'altro dei francescani. La camicia me la ricompro, ma strappare dal collo un rosario che mi ha regalato un parroco è una cosa che non sta né in cielo né in terra, e quella persona si dovrebbe vergognare".  Intanto a Salvini un nuovo rosario è stato donato nel pomeriggio dal parroco di Luco di Mugello, altra tappa del suo tour in provincia di Firenze. 

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvini aggredito in Toscana, uno dei rosari strappati donato da parroco di Cava

SalernoToday è in caricamento