Ragazzina di 14 anni stuprata dall'amico di famiglia: il racconto-choc

L'uomo ora è stato sottoposto agli arresti domiciliari su disposizione del tribunale di Salerno

Una ragazzina è stata prima violentata e poi picchiata e minacciata a soli 14 anni. Il suo stupratore è un amico di famiglia (guardia giurata) che aveva iniziato a tormentarla con numerose avances e qualche bacio fino a quando la situazione non è degenerata. Il giudice delle indagini preliminari del tribunale di Salerno Stefano Berni Canani ha eseguito per il 41enne, A.G. le sue iniziali, un’ordinanza di custodia cautelare in cui lo si accusa di violenza sessuale aggravata e continuata. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La storia

Secondo la ricostruzione del sostituto procuratore Elena Guarino - riporta La Città -  lo stupro, che risale all’ottobre del 2017, sarebbe stato solo il primo di una serie di violenze sessuali che sarebbero proseguite sino al gennaio di quest’anno, quando la mamma della ragazzina ha scoperto sul cellulare della figlia alcuni messaggi hard e lei è crollata, raccontando i tre mesi di incubo vissuti nel silenzio. Il 43enne l’avrebbe prima raggirata, poi il 15 ottobre dello scorso anno l’avrebbe attirata in casa con una scusa, chiudendo subito la porta a chiave in una stanza consumando la violenza. Inutili i tentativi di resistenza da parte della 14enne che, dopo aver minacciato l’uomo di rivelare tutto ai genitori, ha raccontato ai carabinieri che lui reagì sferrandole un pugno al volto. Poi andò in un’altra stanza e tornò poco dopo con in mano una pistola dicendole: “Se dici qualcosa la userò per fare del male a te e alla tua famiglia”.  A quel punto la giovane avrebbe continuato a sottostare alle sue richieste che andavano dall’invio di foto e filmati erotici fino a altri rapporti sessuali.Il suo incubo è finito sei mesi fa quando la madre ha scoperto la verità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: sospesa la scuola fino al 30 ottobre, chiusi i circoli e stop all'asporto dopo le 21 e alle feste

  • Covid, nuova ordinanza della Regione Campania: confermate le restrizioni

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Covid-19: il coprifuoco inizia venerdì, De Luca denuncia la mancanza di personale sanitario

  • Mini-lockdown in Campania: pubblicata l'ordinanza, De Luca frena le attività e chiude le scuole

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: più smart working e nuova stretta sui ristoranti, possibile freno alle palestre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento