Venerdì, 12 Luglio 2024
Cronaca Pontecagnano Faiano

Intossicati dal braciere durante il sonno: muore una coppia a Pontecagnano

I due giovani, originari del Camerum, vivevano in un appartamento situato in litoranea. A rinvenire il cadavere, ieri mattina, un conoscente che non riusciva a mettere in contatto con loro. Sono stati ucciso dal monossido di carbonio mentre dormivano

Tragedia, nella notte tra Natale e Santo Stefano, a Pontecagnano Faiano, dove una coppia di stranieri è stata trovata morta all’interno di un’abitazione. Si tratta di un uomo, Simon Adjab, 38 anni, che lavorava in un’azienda del posto; e di una donna, Suzanne Nicole Nkott, 41 anni, arrivata da poco tempo in Italia. Entrambi erano originari del Camerum.

Il dramma

I due alloggiavano in un appartamento situato lungo la litoranea, vicino ad un bed and breakfast. E due notti fa avevano acceso un braciere in cui ardeva del carbone per riscaldarsi. Poi si sono addormentati non pensando alle conseguenze letali che avrebbe provocato un simile gesto. Sono morti intossicati, senza neanche accorgersene. A dare l’allarme è stato un conoscente che, ieri mattina, ha bussato al campanello della loro abitazione ma nessuno lo ha aperto.

Le indagini

Sul posto sono giunti i carabinieri e i sanitari del 118 che, purtroppo, non hanno potuto fare altro che confermare il decesso della coppia. Il medico legale, inviato dalla Procura di Salerno, ha accertato, al termine dell’esame autoptico, che sono stati uccisi dal monossido di carbonio emanato dal braciere.  Per questo non è stata disposta neanche l’autopsia.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intossicati dal braciere durante il sonno: muore una coppia a Pontecagnano
SalernoToday è in caricamento