rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Cronaca Pontecagnano Faiano

Marzia Capezzuti scomparsa da Pontecagnano: forse costretta a prostituirsi

A parlare di questa ipotesi è una testimone, che ha voluto rimanere anonima, durante la trasmissione "Storie italiane" andata in onda ieri, 3 ottobre

Marzia Capezzuti, la ragazza scomparsa da Pontecagnano oltre un anno fa, potrebbe essere stata obbligata a prostituirsi prima di venire uccisa. A parlare di questa ipotesi è una testimone, che ha voluto rimanere anonima, durante la trasmissione "Storie italiane" andata in onda ieri, 3 ottobre. Sulla vicenda la Procura di Salerno ha aperto un fascicolo che conta oggi 5 indagati, ipotesi di reato omicidio e occultamento di cadavere

La storia

La donna, che ha vissuto nella casa di Marzia circa 20 anni fa, ha spiegato delle durissime condizioni alle quali sarebbe stata sottoposta Marzia, "per soldi" e che sarebbe riuscita ad andare via grazie allo zio. L'estate scorsa, diversi scavi erano stati effettuati per cercare il corpo della 29enne scomparsa. I carabinieri di Battipaglia avevano controllato un terreno di via Verdi che si trova a ridosso delle case popolari dove abitano i familiari dell'ex fidanzato di Marzia; la loro abitazione è stata perquisita, così come quelle di altre due indagati, ma non sono stati trovati elementi utili alle indagini o tracce di sangue. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marzia Capezzuti scomparsa da Pontecagnano: forse costretta a prostituirsi

SalernoToday è in caricamento