Cronaca Pontecagnano Faiano

Investì e uccise con l'auto marinaio a Pontecagnano: niente patteggiamento

E' stata respinta la richiesta della donna che travolse Ernesto Cianciarulo in via Mar Tirreno a fine maggio scorso

Il Gip Romaniello del Tribunale di Salerno ha respinto la richiesta di patteggiamento a un anno e dieci mesia vanzata dalla 42enne di Pontecagnano Faiano accusata di aver investito e ucciso con la sua automobile il marinario Ernesto Cianciarulo. La donna è accusata di omicidio stradale

Il processo 

Nel bocciare la richiesta del patteggiamento, il giudice ha spiegato che la pena richiesta dalle parti "non appare congrua" in quanto, quella drammatica mattina di fine maggio in via Mar Tirreno, la donna era alla guida della vettura sotto l’effetto di stupefacenti e in stato di ebbrezza. E, inoltre, viaggiava ad una velocità eccessiva. Di qui - secondo l’accusa - il violento impatto con il militare che si trovava in sella alla sua motocicletta e stava tornando a casa da Roma dove prestava servizio. La 42enne non avrebbe rispettato la precedenza travolgendo in questo modo la vittima che spirò, tre giorni dopo, all’ospedale “Ruggi d’Aragona” di Salerno a causa di un grave trauma cranico e di varie ferite. Ora, dunque, è di nuovo tutto in mano alla Procura che potrà chiedere il rinvio a giudizio per l’automobilista.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investì e uccise con l'auto marinaio a Pontecagnano: niente patteggiamento

SalernoToday è in caricamento