Cronaca

Rispoli (Fiadel): "La città è invasa dai rifiuti e Lanzara non vuole incontrarci"

"A pontecagnano da giorni i mezzi per la raccolta dei rifiuti sono fermi e solo la professionalità dei lavoratori sta evitando un'emergenza senza precedenti": ha spiegato Rispoli

Angelo Rispoli

Una città invasa dai rifiuti ed un sindaco che non vuole incontrare le rappresentanza sindacali per risolvere la vicenda: questa è il quadro dipinto da Angelo Rispoli, segretario della Fiadel provinciale, in merito alla situazione che si vive a Pontecagnano Faiano.

L'appello di Rispoli

"Da giorni i mezzi per la raccolta dei rifiuti sono fermi e solo la professionalità dei lavoratori sta evitando un'emergenza senza precedenti - ha spiegato Rispoli - Vorremmo capire perché il sindaco di Pontecagnano Faiano, Giuseppe Lanzara, si ostina a non volere un confronto con noi. In questo modo si rischia di compromettere le condizioni di vivibilità di un'intera comunità. La città è invasa dalla spazzatura e questo non possiamo accettarlo. Inoltre - ha incalzato il sindacalista - i lavoratori meritano rispetto da parte della politica. Sono l'anello debole di un sistema che va cambiato. Proprio per questo ci stupisce che Lanzara, da sempre disponibile e attento alle esigenze delle maestranze, non voglia confrontarsi con chi rappresenta questi lavoratori. Vorrei tranquillizzarlo sugli obiettivi che portiamo avanti: vogliamo tornare a vedere una Pontecagnano Faiano pulita e non lucrare su questa situazione" ha concluso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rispoli (Fiadel): "La città è invasa dai rifiuti e Lanzara non vuole incontrarci"

SalernoToday è in caricamento