rotate-mobile
Cronaca Pontecagnano Faiano

Paura a Pontecagnano, marocchino accoltellato dal suo compagno di stanza

I carabinieri di Pontecagnano, immediatamente intervenuti sul posto, insieme ad un'ambulanza del 118, hanno dovuto faticare non poco per ricondurre alla ragione l'aggressore

Poteva finire in tragedia, ma per fortuna si è evitato il peggio. E’ andata bene, infatti, al cittadino marocchino S.Z. 52enne, residente a Pontecagnano, violentemente aggredito questa notte da un proprio connazionale con il quale divideva un alloggio di fortuna all’interno dell’area dell’ex tabacchificio. Nonostante le varie coltellate all’addome ed i colpi di bastone ricevuti alla testa se la caverà in venti giorni anche se rimane ricoverato sotto stretta osservazione medica.

I carabinieri di Pontecagnano, immediatamente intervenuti sul posto, insieme ad un’ambulanza del 118, hanno dovuto faticare non poco per ricondurre alla ragione l’aggressore, un 36enne, incensurato, ancora agitato all’arrivo dei carabinieri che lo hanno ammanettato con l’accusa di tentato omicidio. Le armi utilizzate per l’aggressione (un grosso bastone, un coltello da cucina ed una roncola)  intrise di sangue sono state sequestrate.

Ancora ignoti i motivi che hanno portato il più giovane dei due ad aggredire con una furia inaudita il proprio compagno di stanza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paura a Pontecagnano, marocchino accoltellato dal suo compagno di stanza

SalernoToday è in caricamento