rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Cronaca

Positano, la denuncia di una turista: "Picchiati e malmenati perché stranieri"

La lettera di una turista belga di origine cinese in vacanza a Positano

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Vi scriviamo per informarvi di un fatto increscioso che abbiamo subito in Positano che non fa onore all’italia ed al turismo di Positano. Per razzismo e violenza. Da parte proprio di quelle stesse persone che dovrebbero accogliere i turisti.

Abbiamo dato incarico al nostro legale di fiducia l’Avv. Massimiliano Alosco con studio in Pompei di depositare una querela per questa vergogna.  Il 26.07.2022, noi,di nazionalità belga, tutti professionisti stimati nel nostro paese:  Bilal Ismail, Ahmed Chedly Ismail, Ayyoub Ismail, Tania Mohamed Hamed e la sottoscritta Hannie Zhu, eravamo in vacanza per visitare la città di Positano, in Italia attratti dal sogno della Costiera amalfitana.

Quando in un parcheggio nel pieno centro di Positano alla riconsegna della nostra auto siamo dapprima derisi per non conoscere la lingua italiana con frasi come “se non conosci l’italiano non venire qui“. Che è l’esatto opposto di quanto ci si aspetterebbe in un luogo che si fa vanto di accogliere turisti da tutto il mondo. Per poi al nostro disappunto essere bollati con frasi razziste” Togliti dal c…o marocchino” con chiaro riferimento alle origini etniche di alcuni dei componenti del nostro gruppo. Tutti belgi ma di origine cinese e belga. Per noi è indicibile un tale comportamento razzista .Nel nostro paese è intollerabile. Così pensavamo anche in Italia. Ancora di più che quando abbiam raccontato ai carabinieri al vicenda hanno minimizzato. È quindi, ci chiediamo,  normale il razzismo in Italia?

Mai il peggio non è ancora stato descritto. Nonostante le offese spaventati cercavamo di andar via quando tutto il personale del parcheggio si è accanito contro di noi e con un inutile pretesto ci hanno dapprima sbattuti in auto e poi successivamente malmenati . Si picchiati ! Da quelle stesse persone che dovrebbero accogliere i turisti. La famosa accoglienza di cui avevamo sentito parlare. E si son accaniti contro una delle donne tra noi  .Tutti uomini contro una donna che ha ricevuto un pugno in pieno volto per poi cadere

Uomini che picchiano una donna.  Personale deputato all’accoglienza che picchia una turista . Positano per noi non è stato un paradiso ma un vero incubo!

Ed ecco poi la trafila ambulanza , ospedale etc etc  .E tutti minimizzavano. Ci è stato detto che le lesioni subiti non erano reato!! E che lesioni ! Basta guardare le evidenti foto! Che era meglio scegliere un loro avvocato. Tutto per coprire gli autori dell’infamia. Ma una di noi è un avvocato stimato in Belgio e ben sappiamo scegliere il nostro legale di fiducia. Abbiamo quindi incaricato l’Avv Massimiliano Alosco e i fatti sono ora al vaglio della magistratura

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Positano, la denuncia di una turista: "Picchiati e malmenati perché stranieri"

SalernoToday è in caricamento