rotate-mobile
Cronaca Positano

Positano: sequestrata villa di lusso nel cuore dei Monti Lattari

I controlli dei finanzieri si sono sviluppati anche sulla spiaggia di Positano, dove sono state contestate ai titolari di due note attività commerciali e turistico ricettive, diverse violazioni

Una villa da favola, completa di vista panoramica, terrazzo e composta di due livelli di 180 mq, nella splendida cornice di Positano. Peccato, però, fosse abusiva. La grave trasgressione non è passata inosservata ai Militari della  Sezione Operativa Navale di Salerno, nell’ambito dell’intensificazione dei servizi di polizia ambientale e controllo economico del territorio, disposti dal  Reparto Operativo Aeronavale di Napoli.

In località “Laurito” del Comune di  Positano, è stato sequestrato l'immobile che era ben occultato con i classici teloni usati per la copertura dei limoneti. Il cantiere, peraltro, ricadeva su di un fondo agricolo già oggetto di sequestro da parte della Polizia Municipale nel 2012. "L’azione cautelare ha riguardato anche parte dell’area di sedime, completamente cementificata, dove erano in atto lavori di sbancamento di roccia e terreno- fanno sapere le Fiamme Gialle -  Gli abusi perpetrati ricadono, ancora una volta, all’interno del perimetro del Parco Regionale dei Monti Lattari, zona riconosciuta patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO".

Il proprietario e l’usufruttuaria della villa, originari di Positano, sono stati, perciò, denunciati per violazione dei sigilli, danneggiamento e deturpamento di bellezze naturali, oltre alle violazioni in materia urbanistica e paesaggistica. "I controlli si sono sviluppati anche sulla spiaggia di Positano, dove sono state contestate ai titolari di  due note attività commerciali e turistico ricettive, diverse violazioni costituenti reato", hanno aggiunto i finanzieri. Tre, i responsabili, tutti di Positano che sono stati a loro volta denunciati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Positano: sequestrata villa di lusso nel cuore dei Monti Lattari

SalernoToday è in caricamento