Positano, sostanze chimiche nel sangue di Nicola Marra

I risultati ufficiali dell’autopsia eseguita dal professore Pietro Tarsitano della Federico II e dalla tossicologa Pascale Basilicata ancora non si conoscono, ma saranno consegnati alla Procura di Salerno entro una settimana

Nicola Morra

Nicola Marra potrebbe essere morto non solo a causa dell’alcol. I risultati ufficiali dell’autopsia eseguita dal professore Pietro Tarsitano dell'università Federico II e dalla tossicologa Pascale Basilicata ancora non si conoscono, ma saranno consegnati alla Procura di Salerno entro una settimana.

Le indagine

Uno slittamento nella consegna delle perizie – riporta Il Mattino – scaturito da un qualcosa che sarebbe emerso dalle analisi e che avrebbe indotto i due esperti ad ulteriori approfondimenti. I risultati (non ancora ufficiali) evidenzierebbero la presenza, nel sangue di Nicola, di sostanze chimiche non ancora tipizzate. Insomma, sostanze che necessitano di ulteriori approfondimenti per capire di cosa si tratti e quali effetti potrebbero aver avuto sulle condizioni psicofisiche del ragazzo. Secondo quanto accertato finora ci sarebbero tracce di alcol nel suo corpo ma non in grandi quantità: Nicola aveva bevuto ma, probabilmente, non era tanto ubriaco come hanno tutti voluto far credere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I clan attivi in provincia di Salerno: nuova relazione dell'Antimafia

  • Blitz a Casa Campitelli di Pagani, scoperta "azienda" della droga: 13 arresti

  • Dramma a Cava, giovane precipita dal balcone e muore

  • Arancini, crocche e specialità siciliane: inaugurata "Mizzica" a Salerno

  • Chiudono le edicole, parlano i giornalai: "Con 800 euro non si può vivere"

  • Paura a Battipaglia, rapinato un supermercato: donna ferita

Torna su
SalernoToday è in caricamento