Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Giffoni Sei Casali

Poste, la direttrice truffava i correntisti: operazione dei Carabinieri

Sequestro preventivo effettuato nei confronti di una dipendente delle Poste Italiane, già direttrice degli uffici di Prepezzano e Santa Tecla, che si sarebbe impossessata di oltre 45mila euro in contanti e di mezzo milione dai libretti di deposito

I Carabinieri della Compagnia di Battipaglia hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo, emesso dal G.I.P. presso il Tribunale di Salerno, su richiesta della Procura della Repubblica, nei confronti di una dipendente delle Poste Italiane, già direttrice degli uffici di Prepezzano e Santa Tecla. L'indagata è accusata di peculato e furto aggravato, perché si sarebbe impossessata di oltre 45mila euro in contanti, prelevati dalle casse degli uffici postali e anche di mezzo milione di euro dai libretti di deposito di oltre 30 correntisti, attraverso operazioni telematiche. Non avendo trovato in casa soldi nè beni mobili di valore equivalente, i Carabinieri hanno proceduto con il sequestro della quota per equivalente della sua abitazione. L'indagata risiede a Salerno con il marito e due figli. "Un fattivo contributo alle indagini - spiegano gli inquirenti - è stato fornito anche dall'Ufficio Fraud Management delle Poste Italiane spa, sede di Salerno, che ha consentito di ricostruire in maniera dettagliata la condotta della propria dipendente". La donna durante le indagini è stata licenziata da Poste Italiane ma ha già presentato ricorso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poste, la direttrice truffava i correntisti: operazione dei Carabinieri

SalernoToday è in caricamento