menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Deltaplano

Deltaplano

Panico a Praiano: deltaplanista impigliato a sessanta metri d'altezza

Si è lanciato con un gruppo di amici dal sentiero degli Dei, ma si è andato ad impigliare su di alcuni rami di una parete rocciosa restando in bilico

Attimi di forte apprensione, a Praiano: un deltaplanista di 34 anni, di Reggio Emilia, è rimasto impigliato in alcuni rami su di una parete rocciosa, a 60 metri di altezza. Lanciandosi con un gruppo di amici, il turista, entusiasta di provare la nuova esperienza, si è imbattuto in una brutta avventura: la vita del malcapitato è stata appesa ad un filo.

Tempestivi, i soccorsi dei vigili del fuoco di Maiori e di un elicottero dei caschi rossi. Partito dal suggestivo Sentiero degli Dei, il deltaplanista è stato salvato solo dopo diverse ore e poi trasportato per accertamenti in ospedale, tramite un'eliambulanza: sul posto, anche le forze dell'ordine.

Accolto dai volontari dell'Humanitas rianimativa di Salerno al Ruggi, il giovane ha confessato che stava per mollare la presa, perchè esausto: ha dunque rivolto un sentito ringraziamento, per la squadra dell'elisoccorso, per i vigili del fuoco e la squadra dell'ambulanza di tipo A.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Salute

Moderna e Pfizer: ecco cosa cambia da lunedì

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento