menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Travolta da un'onda killer a Praiano, a giugno parte il processo per omicidio colposo

Secondo la Procura, il sindaco è finito a processo in quanto tutore della pubblica incolumità. Sul percorso mancava il cartello che vietava di passeggiare nei pressi de La Praia in caso di mare agitato.

Parte il prossimo 17 giugno, a Salerno, il processo per la morte di Mariangela Calligaro, la turista di Belluno travolta da un'onda sulla scogliera di Praiano il 2 gennaio 2017. L'imputato è il sindaco di Praiano, accusato di omicidio colposo. 

Le accuse

Secondo la Procura, il sindaco è sotto processo in quanto tutore della pubblica incolumità. Sul percorso mancava il cartello che vietava di passeggiare nei pressi de La Praia in caso di mare agitato. Cartello che doveva essere posizionato sul tratto che collega via Mareterra alla Statale 163, come previsto dalla legge. Questa circostanza avrebbe indotto in errore i turisti. La vittima, di 55 anni, perse la vita dopo essere stata risucchiata in mare da un'onda mentre passeggiava col marito e una coppia di amici. L'uomo, che riuscì a salvarsi, allertò i soccorsi. L'altra donna riuscì ad aggrapparsi ad una boa, mentre la 55enne e il marito furono trascinati al largo. La guardia costiera di Amalfi recuperò il corpo della donna apparentemente privo di sensi, e il marito, che si riprese dopo tempo. La donna morì dopo poco, nonostante i soccorsi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Salerno: San Matteo ed il Miracolo della Manna

social

Turismo, la spiaggia di Santa Teresa su "Lonely Planet": l'annuncio del sindaco

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento