Premio San Martino a Giffoni Sei Casali: allori alle famiglie che hanno adottato un bimbo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Si svolgerà oggi, sabato 10 novembre, la Terza Edizione del "Premio S. Martino" che ogni anno viene conferito, da una Commissione appositamente designata, a persone o Enti che hanno saputo rappresentare valori di solidarietà e di accoglienza, caratteristiche queste del Santo Patrono. Durante la cerimonia verrà assegnato anche il 

Premio San Martino Junior dedicato ai più giovani. L'appuntamento è nella Chiesa San Martino Vescovo nel Casale di Capitignano alle ore 19.30. Nel corso della  manifestazione si esibirà il Coro Parrocchiale San Martino Vescovo nel "Cantiamo con Amore" che darà l'occasione di raccogliere fondi che saranno totalmente devoluti  all'AIRC Comitato Campania. Allieteranno la manifestazione la bellissima voce di Chiara Della Monica, accompagnata al piano da Fabrizio D'Amato e da Emilio Melfi al  cajón, originale strumento a percussione di origine peruviana. Appuntamento sabato 10 novembre per conoscere ed applaudire i vincitori del Premio e del Premio Junior. 

Quest’anno il prestigioso premio sarà assegnato a quelle famiglie di Giffoni Sei Casali che hanno adottato un bambino.“Dopo un piacevole confronto con la commissione  giudicatrice - afferma l’assessore Stefania Grimaldi - abbiamo deciso di conferire il Premio San Martino alle famiglie che hanno vissuto l’esperienza dell’accoglienza.  Persone che hanno scelto di accogliere il proprio figlio ed essere testimoni di un’esperienza che ha potuto arricchire la loro vita e trasmettere un valore importante  alla comunità che è quella dell’accoglienza”. “Anche quest'anno - sottolinea l’assessore Ilenia Terlizzi- abbiamo riproposto il Premio Junior dedicato a bambini e  ragazzi del nostro territorio che si siano distinti per gesti di solidarietà, altruismo e accoglienza”. “L’apertura all’altro, che siano bambini o adulti, è un  principio sancito dalla nostra Costituzione, l’Amministrazione si è data come obiettivo il riconoscimento di tutti i diritti e il superamento degli ostacoli materiali  o morali che non garantiscono la piena cittadinanza”. - conclude il sindaco Francesco Munno.
 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento