menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Presepe Capaccio

Presepe Capaccio

Presepi viventi a Salerno e provincia: ecco gli appuntamenti

Non solo mostre presepiali suggestive, ma anche pastorelli in carne ed ossa e perfomances fanno rivivere l'antica Betlemme a Salerno

Non solo mostre presepiali suggestive, ma anche pastorelli in carne ed ossa e perfomances fanno rivivere l'antica Betlemme a Salerno. Diversi, infatti, i presepi viventi proposti in città da parrocchie ed associazioni. Per iniziare, appuntamento per il 26 dicembre presso largo San Pietro a Corte con l'iniziativa organizzata dall'associazione Sant'Andrea nell'Annunziatella: un'atmosfera magica nel centro storico con il presepe, con la partecipazione di innumerevoli salernitani nelle vesti dei personaggi dell'epoca per emozionare i visitatori.

La Parrocchia “Maria SS. del Rosario di Pompei” del quartiere Mariconda di Salerno, inoltre, organizza la Seconda Edizione de “Il presepe della salvezza”, caratteristica ed originale rappresentazione che nella scorsa edizione ha contato oltre 1000 presenze. Gli spettacoli si terranno il 26 e il 27 dicembre ed il 5 ed il 6 gennaio, ogni ora circa a partire dalle ore 17 fino alle ore 22 (inizio ultimo spettacolo), con ingresso a numero chiuso (max 80 persone alla volta). La prenotazione è gradita: presepedellasalvezza@gmail.com

Spostandoci in provincia, il 26, il 28 dicembre ed il 1°, il 4 ed il 6 gennaio, dalle ore 18 alle 21, ritorna il presepe vivente di Costa di Mercato San Severino, nato nel 2012, grazie all’idea di un gruppo di giovani della Parrocchia SS.Annunziata in Costa, con l’approvazione del parroco Don Raffaele De Cristofaro. A Cava De' Tirreni, intanto, il 27 e 28 dicembre ed il 1°, il 3, il 4, il 6, il 10 e l'11 gennaio, dalle 18.00 alle 21.30, non mancherà il presepe vivente della Parrocchia S. Maria del Rovo. Anche ad Agropoli, il 27 dicembre, il centro storico ed il Castello Angioino Aragonese, faranno da naturale scenario ad una nuova edizione del “Presepe Vivente” che si replica il 6 gennaio con l’“Arrivo dei Re Magi”. C'è grande attesa, poi, per la terza edizione del Presepe vivente che si svolgerà il 3 e 4 gennaio a partire dalle 19 a Capaccio capoluogo. "Il presepe nel presepe" per rivivere il miracolo della Natività. La manifestazione è organizzata dal gruppo "Tradizioni popolari", coordinato da Renato Mauro. Il presepe vivente sarà allestito presso il Rifugio della Madonna del Granato nell'area montana incastonato in un'area naturalistica e paesaggistica di grande suggestione.

Presepe vivente anche a Giffoni: il giorno dell’apertura delle visite gratuite, dalle ore 17,30 alle ore 20. La manifestazione, patrocinata dal comune, si ripeterà il 27 e 28 dicembre e nei giorni 1-3-4-6-11 gennaio 2015. Alle 19,30 di ogni rappresentazione serale si terrà una scena narrata della Natività. Nel suggestivo scenario della collinetta vicino al Trecentesco Convento di San Francesco sarà realizzato un vero villaggio che fa rivivere atmosfere d'altri tempi, costruito intorno alla “Stalla”, con l’asinello e il bue, dove le Scritture raccontano che si formò la Sacra Famiglia.

A seguire, l'Aics organizza la XIII edizione del "Presepe Vivente" il 3 ed il 4 gennaio presso il Borgo Antico Porta della Frazione Salitto di Olevano sul Tusciano. Appuntamento con la rievocazione del presepe, infine, a Pontecagnano-Faiano, il 28 dicembre alle 18 presso la Parrocchia San Benedetto, presso la Parrocchia Sant’Antonio da Padova, la Masseria Morese e alle 19 presso la Parrocchia San Michele Corvinia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento