rotate-mobile
Cronaca Stadio Arechi / via Salvador Allende

Presidio contro il circo allo stadio Arechi: l'iniziativa degli animalisti

Gli animalisti: "Gli animali sono reclusi in spazi di pochi metri quadrati, sono costretti a sopportare l’inverno europeo nonostante siano abituati a climi ben diversi, vengono addestrati sin da cuccioli con metodi coercitivi e violenti"

"Nei circhi italiani ci sono ancora 2000 animali prigionieri: la maggior parte di loro, come tigri e leoni, sono nati in cattività, mentre altri sono stati importati, spesso illegalmente. Gli animali sono reclusi in spazi di pochi metri quadrati, sono costretti a sopportare l’inverno europeo nonostante siano abituati a climi ben diversi, vengono addestrati sin da cuccioli con metodi coercitivi e violenti. Vengono privati dei loro istinti e dei loro primari comportamenti naturali". E' quanto si legge sulla nota delle associazioni di Venganch'io Cavese e della delegazione salernitana della Lega del Cane che il 13 febbraio alle ore 15 e il 14 febbraio alle 20, presso lo stadio Arechi di Salerno, terranno un presidio contro il circo che approda in città.

Obiettivo della manifestazione è sensibilizzare quanta più gente possibile al tema della sofferenza degli animali per incentivare il pubblico pagante a non finanziare la prigionia, ma a premiare spettacoli contemporanei dove vengono messe in mostra le abilità e le capacità degli artisti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presidio contro il circo allo stadio Arechi: l'iniziativa degli animalisti

SalernoToday è in caricamento